NOTIZIE TUTTALAC

 

                                                                                                                

 

 

 

 

Ternana - Cristiano Lucarelli, tecnico della Ternana capolista, al termine del successo sul Foggia, come riportato da ternananews.it, ha dichiarato: "Siamo andati troppo dietro agli applausi della gente, ci siamo preoccupati troppo dell'estetica e poco della concretezza. Siamo contenti se il pubblico si diverte, ma le partite voglio chiuderle il prima possibile. Sapevo quanto era difficile questa partita. Si dice che è da grande squadra vincere quando si soffre. Noi abbiamo concesso 3 situazioni lontane tra di loro, diluite nel tempo, non c'è stato un impatto dell'avversario che ci ha schiacciato. Ogni tanto ci siamo addormentati e gli abbiamo concesso qualcosina. Dobbiamo staccare la spina perchè è stata una settimana intensa. Avevo chiesto di tornare a casa dopo questa settimana con 9 punti e ora devo pagare una cena. Il nostro calcio è fatto di attacchi alla profondità, aggressione agli spazi, fatichiamo più degli altri per costruire e creare. Non mi è piaciuto che nel primo tempo non abbiamo concretizzato dando al Foggia voglia di crederci e come era previsto, una volta preso il gol si sarebbero liberati mentalmente, non avevano

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casertana - Federico Guidi, tecnico della Casertana, al termine della sconfitta di Avellino, come riportato da tuttocasertana.it, ha dichiarato: "Purtroppo penso che stavamo giocando bene nonostante le difficoltà. Sono orgoglioso dei ragazzi. C'era rigore ed espulsione poi dopo un minuto rosso per Hadziosmanovic. Oggi non c'è stato rispetto. Il secondo gol era fuorigioco. Senza questi errori non so come sarebbe andata a finire. Dobbiamo iniziare a muovere la classifica. La prestazione mi fa piacere, ora il calendario è un più favorevole. Erano in difficoltà sul nostro palleggio. Da domenica servono i risultati. La squadra sta migliorando col tempo. Quando giochi bene, prima o poi i risultati arriveranno. I complimenti stimolo per fare meglio. Dopo lo svantaggio comunque ci abbiamo provato. Dovevamo portare avanti il pallone con il palleggio. Sono convinto che il risultato può arrivare soprattutto giocando bene. Domenica recupereremo qualche elemento che ci permetterà maggiori scelte. Pacilli giocatore funzionale al nostro progetto."

D.L.C

 

 

 

 

 

 

Torino - Una sfortunata autorete di Solcia poco prima dell'intervallo decide la sfida tra Lucchese Juventus U23, con i bianconeri che sbancano 0-1 il "Porta Elisa". Continua la crisi dei rossoneri, con ancora una sconfitta e ultimo posto della graduatoria, mentre i bianconeri agganciano la zona playoff. 

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pergolettese - Prima sconfitta fra le mura amiche per la Pistoiese - la terza sconfitta complessiva- nella gara giocata questo pomeriggio al "Marcello Melani" contro la Pro Sesto per 2-1. Al termine del confronto ha parlato il tecnico dei toscani ai canali ufficiali del club Nicolò Frustalupi:

"Un deciso passo indietro purtroppo, non abbiamo approcciato bene alla partita. Probabilmente hanno pagato lo scotto della partita di mercoledì, eravamo meno brillanti degli avversari, non siamo riusciti a reagire tranne qualche cross. Nella ripresa ho provato a mettere Chinellato sbilanciando la squadra per cercare di pareggiare, poi è arrivato in contropiede il raddoppio della Pro Sesto. Non eravamo lucidi, quindi tutta la squadra ha pagato. Ci sono calciatori che vengono da infortuni, quindi faticano a trovare la condizione giusta. Sappiamo quanto è importante nel calcio attuale questa componente, salvo comunque la volontà della squadra. Fortunatamente le prossime due settimane potremo lavorare in settimana regolarmente senza ulteriori partite da disputare. Inevitabilmente il nostro progresso di crescita si è arrestato, per questo c'è il bisogno di tornare in campo da martedì cercando di migliorarsi per andare a fare punti sul campo dell'Albinoleffe"

S.S.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Piacenza - Grande vittoria per il Piacenza sul campo del Lecco. Risultato mai in discussioni con i biancorossi che si sono portati sul 4-0 prima di subire, nel finale, le due reti della bandiera dei padroni di casa. Con Manzo ancora out a causa del Covid è toccato al suo vice Manuel Lunardon commentare la gara ai microfoni ufficiali. Ecco le sue parole:

“Siamo stati bravi dal fischio d'inizio fino alla fine, abbiamo sbagliato sui gol presi ma che si può dire a questi ragazzi? Corradi è un giocatore intelligente e gli abbiamo chiesto di lavorare nella zona centrale del campo. Lui ha fatto due gol, ha fatto una grande prestazione e siamo tutti contenti. Volevamo giocare con il trequartista e due punte, ma poi in fase di non possesso gli attaccanti si aprivano un po' e quindi Corradi è rimasto a giocare come 'falso nueve', la partita è andata così”.

V.B.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Como - Marco Banchini, allenatore del Como, al termine della sconfitta con la Giana, ha dichiarato: "La sconfitta ci lascia con l'amaro in bocca, abbiamo fatto la gara in maniera giusta, siamo passati in vantaggio su un calcio piazzato. Ma su questo campo stretto col terreno pesante era difficile, si doveva giocare sulle seconde palle, come spesso accade in Serie C. Nel secondo tempo abbiamo fatto degli errori, un problema da risolvere sicuramente è quello dei cross, quando ci mettono una palla dentro subiamo gol. Abbiamo provato a riprenderla, a fare qualcosa di diverso, si è mantenuto un certo equilibrio. Qualcosa ha funzionato poi però è arrivato l'episodio finale che ci condanna". 

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Livorno - Alessandro Dal Canto, tecnico del Livorno, al termine del successo sul Renate, come riportato da amaranta.it, ha dichiarato: “Siamo riusciti a vincere forse nella partita più opaca, ma dobbiamo essere bravi a gestire anche gare sporche come questa. La partita è stata equilibrata come ci aspettavamo, siamo stati bravi a disporci anche al sacrificio. Abbiamo giocato con cinque giocatori offensivi ma, per come è strutturata la nostra risicatissima rosa dobbiamo impostare la squadra con la filosofia di fare un gol più dell'avversario piuttosto che prenderne uno in meno. Anche perché, anche in virtù della penalizzazione che potrebbe arrivare è importante provare sempre a vincere”.

“Ho parlato con il presidente e il direttore, dovremmo avere tre frecce in più al nostro arco. Ne abbiamo bisogno. Agostinelli? Una persona preparata e un grande professionista. Io sono abituato a dipendere dai risultati. Se arriva non è un problema, io devo solo pensare a fare risultati, sono nel calcio da tempo e so come funziona”.

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Olbia blocca sul pari la capolista Pro Vercelli. C'è quindi soddisfazione in mister Massimiliano Canzi, tanta, mista però a un pizzico di rammarico per una vittoria sfumata: "Punto guadagnato o due punti persi? Per come è andata la gara e per quello che abbiamo fatto vedere in campo, credo che si possa parlare di vittoria sfumata. C'è però la consapevolezza di aver fatto una grande gara, dominando nel possesso palla e vincendo tutti i duelli fisici. Sono molto soddisfatto e fiero dei ragazzi. C'è stata una grande reazione da parte loro dopo la brutta prestazione di Piacenza". 

Non si è vista la differenza in classifica delle due squadre, grazie anche ad alcuni accorgimenti tattici che hanno mandato fuori giri la squadra di Modesto: "Abbiamo fatto esattamente quello che dovevamo. Seppur in pochi giorni, siamo riusciti a preparare la gara nel modo giusto, proponendoci con uno schieramento e un atteggiamento similare al loro. E questo li ha certamente sorpresi: siamo stati padroni del campo per svariati minuti anche dopo l'espulsione". 

V.D.

 

 

 tuttalac -  Via Ugo Foscolo 33 - 27058 Voghera - Pavia -

Copyright © 1999 Quotidiano Sportivo Tutta la C