Le news non firmate arrivano direttamente dai siti ufficiali delle rispettive società. Grazie.


  

 

 

 

 

BORSINO  DELLA  C

 

GIR.A​

 

^^^ Piacenza     ^^ V.Entella     ^ Arzachena, Pro Patria, Juventus U23​

 

§ Lucchese, Pro Vercelli, Gozzano, Pistoiese, Novara     §§ Alessandria     §§§ Carrarese​

 

 

La V.Entella piega la rocciosa Pro Vercelli ed è sempre più vicina al primato reale, che​

 

nel frattempo vede il ritorno del Piacenza corsaro a spese della pazza Carrarese.​

 

Continua a salire la Pro Patria, a segno pure sul Novara; ancora un pari con rimonta ​

 

subita (stavolta dalla Juve) per l'Arezzo.​

 

In coda boccata di ossigeno per l'Arzachena che batte e avvicina la Lucchese; indenni​

 

Siena e Albissola, 4° pari di fila del Pontedera, l'Alessandria in casa non batte neppure​

 

l'Olbia.​

 

E' di Caturano al 90° il gol più pesante; non gli è da meno Sanna, botta è risposta tra​

 

Messias e Caponi, gran prove in difesa di Pergreffi e Battistini.​

 

 

TOP 11​

 

Ruzittu (arz)​

 

Corsinelli (pia), Pergreffi (pia), Battistini (p.pat), Celia (cun)​

 

Messias (goz), Paolucci (v.ent), Caponi (pont)​

 

Aramu (sie), Caturano (v.ent), Sanna (arz)​

 



 

 

 

GIR.B​

 

^^^ Gubbio     ^^ Feralpi, Renate     ^ Monza, Pordenone, Fano, AlbinoLeffe, Sudtirol​

 

§ Teramo, Vicenza, Vis Pesaro, Ravenna     §§ Ternana, Rimini     §§§ Fermana, Virtus​

 

 

Basta una rete del suo centravanti al Pordenone per riportarsi a +9 sulla Triestina che​

 

nonostante la buona volontà non riesce a piegare il Sudtirol.​

 

Arriva al 3° posto la Feralpi con la 5° vittoria consecutiva che fa saltare l'imbattibilità​

 

casalinga del Rimini, poco dietro il Monza che stacca il Vicenza.​

 

Non conosce freni la discesa della Ternana, battuta pure dall'Albinoleffe che così lascia ​

 

lo scomodo ultimo posto alla Virtus (trafitta in casa dal Renate); umbri al 3° allenatore​

 

(Gallo per Calori) e raggiunti dai corregionali del Gubbio corsari sulla Fermana; ok il ​

 

Fano sul Teramo, indenni Samb e Giana contro Imolese e Ravenna.​

 

Reti da 3 punti per le punte Candellone, Chinellato ed anche per Gomez; spettacolare la​

 

rete di Sbaffo imitato in mediana da Lora e Maiorino; brilla pure la difesa del Fano.​

 

 

TOP 11​

 

Nardi (sud)​

 

Perico (gia), Sosa (fan), Celli (fan)​

 

Saber (imo), Sbaffo (alb), Maiorino (fer), Lora (monz)​

 

Gomez (ren), Chinellato (gub), Candellone (pord)​

 



 

 

 

GIR.C​

 

^^^ Rieti, Siracusa     ^^ Trapani     ^ Catanzaro, Monopoli, Sicula, Viterbese​, Potenza

 

§ Catania, Bisceglie, V.Francavilla     §§ Paganese     §§§ Rende, Vibonese​

 

 

Il Catanzaro spreca dagli 11 metri la possibilità di far saltare l'imbattibilità della​

 

capolista Juve Stabia ma comunque fa un favore al Trapani, che confermandosi super in​

 

casa pure nel derby con il Catania risale a -6.​

 

Calabria terra di conquista per Rieti e Siracusa, vincenti su Vibonese e Rende; corsaro​

 

pure il Monopoli sul fanalino Paganese; torna a vincere la Sicula a spese del Bisceglie,​

 

nulla di fatto tra Reggina e Potenza. Vittoria senza giocare per la Cavese e così sarà​

 

da qui alla fine per tutte le avversarie del Matera, ufficialmente escluso dal campionato.​

 

Grande ingresso dalla panchina per Tulli e Cernigoi; bene in mediana Paolucci.​

 

 

TOP 11​

 

Ioime (pot)​

 

C.Ferreira (tp), Di Sabatino (sir), Gigli (rie), Squillace (sic)​

 

Statella (cat), Paolucci (mon), Vandeputte (vit)​

 

Tulli (tp), Mangni (mon), Cernigoi (rie)​

 

 

Corrado Bruno​

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Juve Stabia, analisi del match contro il Catanzaro e post gara.

C.mare di Stabia- “Tanto rumore per nulla”, una citazione letteraria che condensa l’esito del big match del “Menti” fra Juve Stabia e Catanzaro, che lascia praticamente immutate le posizioni in classifica ma con una giornata in meno. Lo 0-0 e` stato accolto con soddisfazione dall’entourage campano, un po` meno da quello calabrese con il tecnico Auteri che non ha presenziato alla consueta conferenza stampa post gara. Tanta qualita` in campo da parte delle due contendenti che si stanno giocando la promozione diretta in cadetteria nel girone meridionale della serie C, assieme alle altre due rivali Trapani e Catania. Un dato su tutti che conferma cio`: prima della contesa, Juve Stabia e Catanzaro sommavano insieme quota 103 punti conquistati in stagione, una cifra che non trova eguali negli altri due gironi. I tecnici delle due rivali, Caserta e Auteri, avevano preparato con acume e sagacia tattica il match dell’anno: alla fine in campo si e` potuto assistere ad una sorta di partita a scacchi tipo Karpov contro Kasparov, una sfida ben giocata dove i tecnici non hanno lasciato nulla al caso. La Juve Stabia ha riconfermato la sua solidita` in difesa, mentre il Catanzaro si e` distinto per il suo gioco fatto di pressing e fraseggi veloci. L’allenatore dei gialloblu` e` oggettivo nella sua analisi: “Nel primo tempo abbiamo un po` sofferto con il 4-3-3, anche se abbiamo comunque costruito qualche palla gol. Abbiamo preferito aspettare il Catanzaro, che si e` espresso bene con il suo solito fraseggio dimostrandosi grande squadra”. Nella ripresa la Juve Stabia e` stata piu’ propositiva, mentre il Catanzaro ha perso un po` di smalto come suo solito, visto che la squadra di Auteri e` piu` efficace nei primi 15 minuti in abbrivio di gara, avendo sbloccato il match per ben undici volte in stagione. “Con il passaggio al 3-5-2- ha riferito Caserta- abbiamo fatto meglio del Catanzaro e siamo stati piu’ precisi nei passaggi. Abbiamo creato piu’ occasioni degli avversari che praticavano tanto giro palla”. Ora il focus della Juve Stabia e` gia` alla prossima partita di domenica in trasferta a Monopoli. “Sara’ una gara difficile contro una squadra che lotta per i playoff.  Le scelte per la formazione mandata in campo contro i calabresi sono state fatte anche in funzione del prossimo impegno ravvicinato”. Un elogio va anche al pubblico stabiese che ha affollato il “Menti” per dare il proprio consistente supporto alla squadra. Oltre 6.000 presenze per la capolista: “E’ stato bellissimo giocare davanti a questo pubblico. Deve essere la nostra forza fino alla fine del campionato”- ha sentenziato capitan Mastalli. L’eroe di giornata e’ stato il portiere Branduani che ha neutralizzato il rigore a Giannone a una manciata di minuti dal termine, rimanendo freddo sul tentativo di trasformazione dell’avversario. Il portiere prolunga la sua imbattibilita` in casa, arrivata a 781’, e mantiene anche inviolata la sua rete da ben 617’ in totale, non avendo subito reti nel girone di ritorno. L’ultimo a fargli gol e` stato l’attaccante Partipilo al 13’ nel match contro la Virtus Francavilla. Il portiere rivela un curioso episodio con protagonista lo stesso Giannone, che ha sbagliato il rigore: “Gia’ in passato , quando giocavo con la Feralpisalo`, mi fece lo scavino dal dischetto. Lo conoscevo gia’ e anche allora sbaglio`”. Un deja-vu` propizio per la Juve Stabia che mantiene la sua imbattibilita’ e resta solida al comando della classifica.

Domenico Ferraro 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DICHIARAZIONE DI FRANCESCO GHIRELLI, PRESIDENTE LEGA PRO, SULL’ESCLUSIONE DEL MATERA CALCIO

 

“Sono addolorato dell'esclusione dal campionato Serie C del club calcistico di una tra le più belle città del mondo come Matera. È una sconfitta, è così che io la considero. È una sconfitta perché esce un club di grandi tradizioni calcistiche. È una sconfitta per il sistema calcio perché il Commissario Coni-Figc non avendo fatto rispettare le regole, all’inizio del campionato, è stato causa di una caduta di credibilità seria. Chiedo scusa ai tifosi del Matera perché avrebbero meritato di evitare un lungo percorso di sofferenza.

Rilevo una cosa importante: le regole vanno rispettate e se non si rispettano se ne esce sconfitti”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 VARIAZIONE GARE 9a GIORNATA DI RITORNO

GARA CARRARESE PONTEDERA DEL 24 FEBBRAIO 2019 (Gir. A)

La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Carrarese, in relazione ad esigenze organizzative, a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, ha disposto che la gara indicata in oggetto DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019, Stadio Dei Marmi 4 Olimpionici Azzurri, Carrara (MS), abbia inizio alle ore 14.30, anziché alle ore 18.30.

GARA GOZZANO ALESSANDRIA DEL 23 FEBBRAIO 2019 (Gir. A)

La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Gozzano, in relazione ad esigenze organizzative, a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, ha disposto che la gara indicata in oggetto SABATO 23 FEBBRAIO 2019, Stadio Silvio Piola, Vercelli, abbia inizio alle ore 16.30, anziché alle ore 20.30. 184/453

 

GARA CATANZARO MONOPOLI DEL 24 FEBBRAIO 2019 (Gir. C)

La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Monopoli, in relazione ad esigenze organizzative, a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, ha disposto che la gara indicata in oggetto DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019, Stadio Nicola Ceravolo, Catanzaro, abbia inizio alle ore 14.30, anziché alle ore 20.30.

GARA SIRACUSA RIETI DEL 24 FEBBRAIO 2019 (Gir. C)

La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Rieti, in relazione ad esigenze organizzative, a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, ha disposto che la gara indicata in oggetto DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019, Stadio Nicola De Simone, Siracusa, abbia inizio alle ore 14.30, anziché alle ore 16.30.

GARA TRAPANI CAVESE DEL 24 FEBBRAIO 2019 (Gir. C)

La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Cavese, in relazione ad esigenze organizzative, a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, ha disposto che la gara indicata in oggetto DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019, Stadio “Polisportivo Provinciale”, Erice, abbia inizio alle ore 14.30, anziché alle ore 16.30.

 

 

 

 

 

 

 

 ANTICIPI E POSTICIPI

Si rende noto che le sotto indicate gare verranno trasmesse in diretta televisiva: 9a Giornata di Ritorno

GIRONE A - DIRETTA SPORTITALIA

Domenica 24 Febbraio 2019

VIRTUS ENTELLA - PIACENZA

Ore 14.30

GIRONE A - DIRETTA RAISPORT

Lunedì 25 Febbraio 2019

PISTOIESE ROBUR SIENA

Ore 20.45

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell'A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 13 Febbraio 2019 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

""

GARE DEL13 FEBBRAIO 2019

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari: 186/456

 

SOCIETA'

AMMENDA

10.000,00 VIBONESE perché al termine della gara rientrando negli spogliatoi veniva colpito da una violenta pallonata lanciata da persona non identificata ma riconducibile alla società, la pallonata causava all'arbitro immediato dolore e un giramento di testa per circa dieci minuti (r.A.,r.proc.fed.).

3.000,00 SICULA LEONZIO per comportamento antisportivo in quanto venivano rallentate le operazioni di restituzione dei palloni da parte dei raccattapalle in modo palese nonostante i ripetuti richiami dell'arbitro al capitano della squadra (r.A.,r.proc.fed.,r.c.c.).

DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA NELLAMBITO FEDERALE A TUTTO IL 15 MARZO 2019 E AMMENDA 1.000.00

MURANTE STEFANO (PRO VERCELLI )

per comportamento gravemente e reiteratamente offensivo al termine del primo tempo di gara verso la terna arbitrale (r.A.A.).

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA NELLAMBITO FEDERALE A TUTTO IL 28 FEBBRAIO 2019 E AMMENDA 500.00

BORGO SERGIO (CUNEO)

per comportamento non regolamentare e gravemente scorretto verso tesserati della squadra avversaria (espulso, r.A.A., panchina aggiuntiva , ammenda 500.00).

AMMONIZIONE

BARGAGNA FEDERICO (PISTOIESE)

per proteste verso l'arbitro durante la gara (espulso, panchina aggiuntiva). 186/457

 

ALLENATORI

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

BONFATTO MAURIZIO (SICULA LEONZIO)

per comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A., allenatore in seconda).

AMMONIZIONE

DI LATTE AMEDEO (ALBISSOLA)

per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

NICCOLINI DANIEL (TRAPANI)

per proteste verso l'arbitro durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

MODESTO FRANCESCO (VIBONESE)

per proteste verso l'arbitro durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

MASSAGGIATORE

AMMONIZIONE CON DIFFIDA

TAMBURRO BRUNO (VIBONESE)

per proteste verso l'arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

GULLI ANDREA (ALBISSOLA)

per aver colpito con un pugno un avversario (r.A.A.).

PARLATI SAMUELE (BISCEGLIE)

per aver colpito con un pugno un avversario.

NZOLA MBALA (TRAPANI)

per aver colpito volontariamente al volto un avversario.

ALTOBELLO ERRICO (VIBONESE)

per aver volontariamente colpito con una gomitata al volto un avversario. 186/458

 

BUBAS SERGIO NICOLAS (VIBONESE)

per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

ZOGKOS VASILEIOS (ALESSANDRIA)

per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE

MAURI JUAN ALBERTO (LUCCHESE)

entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

GERARDI FEDERICO (MONOPOLI)

entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CARPANI GIANLUCA (RIETI)

per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA' IN AMMONIZIONE (V INFR)

PINNA SIMONE (OLBIA)

VETTORI FEDERICO (PONTEDERA)

SINI SIMONE (VITERBESE CASTRENSE)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IX INFR)

MAESTRELLI ANDREA (BISCEGLIE)

MURATORE SIMONE (JUVENTUS U23)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)

CALCAGNO MATTEO (ALBISSOLA)

PARLATI SAMUELE (BISCEGLIE )

KANIS HICHAM (CUNEO)

ALLIEVI NICHOLAS (JUVE STABIA)

MANGNI DOUDOU (MONOPOLI)

VISCONTI PIETRO (NOVARA)

BENEDETTI ALESSIO (PONTEDERA)

 

 

 

 

 

 

 

 

 DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO ESCLUSIONE MATERA -

Il Giudice Sportivo Sostituto Notaio Pasquale Marino, assistito da Irene Papi e dal Rappresentante dell'A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 14 Febbraio 2019 ha adottato la deliberazione che di seguito si riporta:

"

GARA DEL 13 FEBBRAIO 2019

GARA MATERA CAVESE

Il Giudice Sportivo,

letti gli atti ufficiali

RILEVA

- che la gara in oggetto non si è disputata per mancata presentazione della società Matera;

- che, a norma dellart 55 comma 1) delle NOIF, la squadra che non si presenta in campo è considerata rinunciataria;

- che la società Matera risulta essere rinunciataria già in altre tre precedenti occasioni (vedasi i Comunicati Ufficiali nn. 160/DIV del 24.01.2019, 172/DIV del 5.02.2019, 181/DIV del 11.02.2019);

OSSERVA

- che, a norma dell'art. 53, comma 5) delle NOIF, alla quarta rinuncia consegue, come sanzione, l'esclusione dal Campionato di competenza 92/462

 

TUTTO CIO' CONSIDERATO

DELIBERA

1) di comminare alla società MATERA la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 -3;

2) di escludere la società MATERA dal campionato di competenza;

3) di comminare alla società MATERA, a norma dellart 17 CGS, l'ammenda di 10,0000 (eurodiecimila);

4) di considerare, a norma dell’art. 53, comma 4 delle NOIF, tutte le gare di calendario ancora da disputarsi dalla società MATERA come perdute con il punteggio di 0-3 a favore delle società che avrebbe dovuto incontrare nelle predette gare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vicenza - Nicola Bizzotto, difensore del Vicenza Virtus, al termine della sconfitta di Monza, come riportato dai canali ufficiali del club veneto, ha dichiarato: “Dal punto di vista della grinta oggi c’abbiamo messo qualcosa in meno dell’ultima uscita e loro hanno dimostrato più voglia di rivalsa rispetto a noi, visto che arrivavano dalla sconfitta contro la Triestina. Noi venivamo dal pareggio con il Pordenone che ci aveva dato autostima, ma sarebbe stato importante dare continuità. Il primo tempo è stato equilibrato, c’è da ripartire, c’è poco tempo per leccarsi le ferite ma dobbiamo farlo già sabato perché è da troppo che non vinciamo al Menti davanti ai nostri tifosi, dobbiamo conquistare i 3 punti. Il Monza, nel secondo tempo, ha meritato di vincere ma questa sconfitta non deve minare le nostre certezze, deve essere uno stimolo per capire che dobbiamo rimanere sul pezzo nell’arco di tutti e 90 i minuti. La nostra principale caratteristica è l’intensità, ma non è vero che siamo stati passivi, probabilmente per affrontare una squadra forte come il Monza serviva più cattiveria di quella messa in campo oggi. Serviva più cattiveria, c’è stata ma non sufficiente. Stanchezza per le tante gare ravvicinate? Niente alibi, occorre mantenere sempre alta l’attenzione, perché i cali in gara si pagano”.

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

Un infinito e appassionante testa a testa, ma a vincere l’hanno spuntata i guantoni di Paolo Branduani. E’ il portiere della Juve Stabia, con il 24,02% dei voti dei tifosi, a essere incornato il miglior giocatore di gennaio 2019 nel sondaggio di TuttoC.com. Una scelta stabilita dai supporters della Serie C, che hanno ancora una volta partecipato in massa per esprimere la loro preferenza sul giocatore. Tutti in pochissimi voti, dato che sul secondo gradino del podio c’è Nicola Bellomo (Reggina) con il 20,67%, mentre la medaglia di bronzo va a Luigi Castaldo (Casertana) con il 19,96% delle preferenze. A breve distanza c’è Riccardo Martignago (Albissola, 19,25%) che va vicinissimo al podio mentre in quinta posizione troviamo Massimiliano Pesenti (Pisa) con il 15,54%. Chiudono la classifica Pablo Granoche (Triestina, 0,53%) e Andrea Caracciolo (FeralpiSalò, nessun voto).

Ecco la classifica:

1. Paolo Branduani (Juve Stabia): 24,02%;
2. Nicola Bellomo (Reggina): 20,67%;
3. Luigi Castaldo (Casertana): 19,96%;
4. Riccardo Martignago (Albissola): 19,25%;
5. Massimiliano Pesenti (Pisa): 15,54%;
6. Pablo Granoche (Triestina): 0,53%;

F.F.

 

 

 

 

 

La prossima sessione di udienze a Sezioni Unite del Collegio di Garanzia, presieduta dal Presidente Frattini, si terrà in data 11 marzo, a partire dalle ore 12.30.

Nel calendario di udienza spiccano due ricorsi relativi a club di Serie C: quello presentato, in data 28 dicembre 2018, dalla società F.C. Pro Vercelli contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), la Lega Nazionale Professionisti Serie A (LNPA), la Lega Nazionale Professionisti Serie B (LNPB), la Lega Italiana Calcio Professionistico (Lega Pro) (notificato anche alle società Ternana Calcio S.p.A., Novara Calcio S.p.A., Robur Siena S.p.A., Virtus Entella S.r.l., Calcio Catania S.p.A.) per l'annullamento della decisione della CFA FIGC n. 40/CFA, con motivazioni pubblicate con C.U. n. 54/CFA del 29 novembre 2018, che, nel confermare la decisione del Tribunale Federale, considerata la vigenza, all'epoca dei fatti, del D.L. n. 115/2018, ha dichiarato inammissibile il ricorso promosso dalla stessa società Pro Vercelli per l'annullamento delle delibere del Commissario Straordinario FIGC di cui ai CC.UU. 47, 48 e 49 del 13 agosto 2018 e della LNPB di cui al C.U. n. 10 del 14 agosto 2018, nonché per l'annullamento di ogni ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente alla predetta decisione.

E quello presentato congiuntamente, il 6 febbraio 2019, dalle società Viterbese Castrense, Rimini Football Club s.r.l. e Imolese Calcio 1919 s.r.l., nei confronti delle società Urbs Reggina 1914 s.r.l., Matera Calcio s.r.l. e Pro Piacenza 1919 s.r.l., con notifiche anche alla Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), alla Lega Nazionale Professionisti Serie A, alla Lega Nazionale Professionisti Serie B, alla Lega Italiana Calcio Professionistico e alle società U.S. Città di Palermo S.p.a., U.S. Lecce S.p.a., Arzachena Costa Smeralda Calcio S.r.l., A.C. Cuneo 1905 S.r.l., S.S. Juve Stabia S.r.l., A.S. Lucchese Libertas 1905 S.r.l., Rende Calcio 1968 S.r.l., Siracusa Calcio S.r.l. e S.S. Teramo Cacio S.r.l., per l'annullamento in parte qua della decisione della Corte Federale d'Appello della FIGC, di cui al C.U. n. 062/CFA del 7 gennaio 2019, nella parte in cui la Corte ha riqualificato “i reclami di AS Viterbese Castrense s.r.l. e di Rimini Football Club s.r.l. interventi adesivi al reclamo della FIGC" e nella parte in cui "ha concesso il termine perentorio di giorni 10 (dieci), decorrente dalla data di pubblicazione della presente decisione sul CU, per depositare presso la Lega di appartenenza una nuova garanzia fideiussoria dell'importo di Euro 350.000,00 secondo le modalità previste dei C.U. nn. 49 e 50 del 24.05.2018, ferme in caso di inadempimento le sanzioni di cui alla delibera commissariale n. 59/2018, nonché di ogni altro ulteriore atto presupposto, annesso, connesso, collegato e conseguente alla predetta decisione.

V.D.

 

 

 

 

 

 

 

Juve Stabia, la frenata": questa l'apertura de Il Mattino alla pagina dedicata alla Juve Stabia, che ieri non è andata oltre lo 0-0 contro il Catanzaro.

Sul match: "Finisce a reti bianche tra Juve Stabia e Catanzaro nel big match del Romeo Menti al termine di una sfida vibrante, con tanto di giallo nel finale, col rigore contestato dagli stabiesi e fallito clamorosamente da Giannone. La capolista vede avvicinarsi il Trapani, vittorioso nell'altra sfida di cartello col Catania con la lotta per la promozione diretta che sembra ormai restringersi a queste due protagoniste. 
Nella fredda serata del Menti di fronte ci sono due delle squadre più in forma del torneo. La Juve Stabia, dopo il turno di sosta di domenica scorsa arriva alla sfida con «appena» nove punti di vantaggio sull'undici di Auteri che, a Castellammare, arriva per disputare la gara della vita, l'ultima vera occasione per ravvivare il torneo spezzando il monologo stabiese, e sperare ancora in un finale ancora in lotta per la prima piazza della classifica. [...] Giannone cerca addirittura il «cucchiaio», Branduani quasi non ci crede e resta imbattuto per la sesta gara del girone di ritorno. Ennesimo record di un torneo da incorniciare per la Juve Stabia"
.

C.M.

 

 

 

"Per Le Noci gol pesante e il Novara non replica": TuttoSport celebra Giuseppe Le Noci, attaccante della Pro Patria, che ieri, nel confronto con il Novara, ha consegnato la vittoria ai suoi.

Punto della situazione: "Nel segno di Giuseppe Le Noci, 37 anni compiuto il 22 gennaio, il derby del Ticino. Una magistrale punizione dell'intramontabile attaccante regala alla Pro Patria la quinta vittoria consecutiva allo "Speroni", conferma che i playoff non sono solo un sogno per la squadra di Ivan Javorcic. Male, malissimo il Novara, alla seconda sconfitta di fila, secondo ko esterno, che evidenzia tutti i limiti tecnici, tattici, caratteriali della squadra di William Viali".

C.M.

 

 

 

 

 

 

Matera assente. Quarta rinuncia, sarà esclusione": guarda al Matera La Gazzetta dello Sport.

Sulla questione: "Il Matera non si è presentato neanche ieri al XXI Settembre, per la sfida infrasettimanale con la Cavese. Si tratta della quarta rinuncia stagionale per la squadra biancazzurra, che comporterà, oltre alla sconfitta a tavolino per 3-0, l’esclusione automatica dal campionato. Come prevedibile, ieri in uno stadio deserto c’erano solo i giocatori campani e la terna arbitrale. E così, trascorsi i canonici quarantacinque minuti di attesa, si è di fatto conclusa l’avventura del Matera in Serie C. Termina quindi un lungo calvario, caratterizzato da una situazione societaria disperata e precipitata nelle ultime settimane".

C.M.

 

 

 

"Il Catania timbra un legno e il Trapani ringrazia Tulli": questa una delle aperture del Corriere dello Sport, che guarda a uno dei big match di ieri, quello tra Trapani e Catania, vinto dalla formazione di Italiano.

Sulla partita: "La freddissima serata del Provinciale sarà ricordata per le tante «sportellate» in campo, oltre che per la meravigliosa rovesciata di Tulli che ha regalato al Trapani tre punti d’oro, guadagnati contro la diretta inseguitrice, il Catania".

C.M.

 

 

 

 

 

Ternana - "Fere, via Calori e ritiro": questa l'apertura de Il Messaggero, che guarda al caotico momento che sta vivendo la Ternana.

Punto della situazione: "Esonero e squadra in ritiro. Le Fere provano a ripartire. Terzo allenatore sulla panchina della Ternana, per cercare di raddrizzare questa stagione disgraziata. Ora ci prova Fabio Gallo che oggi inizierà la sua avventura a Roma, nello stesso albergo dove le Fere andarono in ritiro con Liverani (sperando che sia di buon auspicio). Sotto i colpi della crisi e di una squadra che non riesce più a giocare, cade pure la seconda testa. Dopo quella di Luigi De Canio, è fuori anche Alessandro Calori, dopo meno di un mese alla guida delle Fere. Esonero, a quanto pare. Deciso in quattro e quattr'otto allo stadio, ieri pomeriggio, poco prima dell'allenamento della squadra a porte chiuse".

C.M.

 

 

 

 

 

 

 

 

Piacenza - Pergreffi mette le ali al Piacenza. Carrarese di marmo": questa l'apertura della pagina sportiva del quotidiano Libertà, che celebra la vittoria del Piacenza sul campo della Carrarese.

Sul confronto: "Super-vittoria, oro zecchino per la classifica. Quel che serviva per uscire dal mini-tunnel e riacquistare prestigio.
Ma senza montarsi la testa. Cioè, il calcio è così, conta segnare, molto meno creare occasioni e colpire un palo come ha fatto la CArrarese di fronte a un Piacenza che, fino a 10' dalla fine, aveva pensato solamente a tentare di salvare la pellaccia, producendo pochissimo in fase offesiva. Oltretutto, ridisegnato tatticamente in maniera poco convincente e rimodellato strada facendo. Ma quando è il tuo giorno... e gli gli altri devono stare zitti: se sbagli i gol, te la devi prendere solo con te stesso. E poi, alla fine, chissenefrega"
.

C.M.

 

 

 

 Tutta la C "  -  Via Ugo Foscolo , 33 - 27058 Voghera - Pavia -

Copyright © 1999 Quotidiano Sportivo Tutta la C