Le news non firmate sono prese direttamente dai siti ufficiali delle rispettive societa'.Grazie.

 

 

 

ALBINOLEFFE - Qesta sera la bluceleste bagnerà l'esordio in campionato con una sfida impegnativa, contro la Cremonese. Abbiano analizzato la gara con il nostro allenatore, Alessio Pala.

Mister, vorrei partire da una considerazione fatta l'altro giorno con il suo vice Facciolo: le poche gare ufficiali da voi disputate fino ad adesso potrebbero essere uno svantaggio?

alt“È una considerazione pertinente, ma abbiamo fatto comunque tante amichevoli e ci sentiamo pronti”.

Si inizia da una sfida mai banale, quella di Cremona. Un campo caldo, le tv, il clima della gara giocata in notturna...

“Speriamo che sia una bella partita di calcio. Siamo all'inizio, sappiamo di incontrare una squadra motivata. ma lo siamo anche noi”.

Cremonese che sembra avere cambiato direzione rispetto al passato. Il fatto che quest'anno parta a fari spenti potrebbe, paradossalmente, rappresentare un pericolo in più?

“Negli anni passati hanno puntato forte su nomi altisonanti. In questo mercato hanno fatto le cose con intelligenza, prendendo giocatori di categoria, bravi e anche giovani”.

Da cosa riparte l'AlbinoLeffe?

“Noi partiamo dal grande lavoro fatto negli ultimi anni, da tutte le componenti del Settore Giovanile e da tutti gli allenatori che ci sono stati”.

Sul modulo ha fatto un discorso molto chiaro a inizio anno. Tutto deciso anche per i singoli che andranno in campo domani?

“Sui singoli no. Il discorso della linea a quattro dietro era chiaro un mese fa. Potremmo anche modificare qualcosa. Magari non da questa settimana, ma in base alle caratteristiche dell'avversario”.

Come sono le sensazioni che avverte nello spogliatoio?

“Le sensazioni sono positive. C'è gente motivata, con la voglia di fare ben, con un pizzico giusta preoccupazione di chi sa che qualcosa si è cambiato. Il campo, in base a un certo tipo di addestramento, dice sempre la verità”.

Ieri l'incontro con Denis Urubko. Come giudica questo atleta?

“Semplicemente di un'altra categoria”

E chissà che questo incontro non abbia dato delle motivazioni extra ai nostri ragazzi...

“Lo spero proprio. A me ha lasciato tanto. Quando conosci certi tipi di personaggi capisci tanto. Personalmente mi sono sentito piccolo e abbastanza limitato”.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VIGOR LAMEZIA AD AVERSA CONTRO L’EX NOVELLI

 

Dopo l’ouverture di venerdì sera con Matera-Paganese, toccherà ad Aversa e Vigor Lamezia aprire il primo ricco sabato di gare nel campionato di Lega Pro con il match delle 14,30. Una gara che mette subito di fronte la formazione biancoverde con l’ex tecnico Novelli che meno di un mese fa ha rescisso il contratto che lo legava alla società di via marconi per legarsi ai campani.

Partita subito stimolante per la formazione della Vigor Lamezia, sulla cui panchina siede ora Alessandro Erra, che vuole partire con il piede giusto, così come ha fatto lo scorso anno con le prime quattro gare messe in cascina con il bottino pieno (12 punti). Una performance che, in un certo senso, fece campare di rendita i biancoverdi che, forse, si adagiarono troppo sugli allori e scivolarono indietro tanto da soffrire fino all’ultima giornata prima di poter festeggiare la Lega Pro Unica.

Si parte con la prima in trasferta così come richiesto ed auspicato dalla Vigor Lamezia ancora alle prese con l’agibilità del Guido D’Ippolito in cui si stanno effettuando gli ultimi ritocchi per poter avere il via libera all’esordio casalingo di sabato prossimo, sempre alle 14.30, contro il Savoia.

Sarà il terzo esordio esterno consecutivo per Scarsella e compagni che sperano di confermare il trend che accompagna i biancoverdi alla prima di campionato dove non perdono dalla stagione 2006-07 (Marcianise-Vigor 2-1). Cabala a parte l’equipe di Erra deve cercare di sfruttare queste prime giornate per capitalizzare il massimo visto che, sulla carta, le prime gare sembrano abbastanza abbordabili (Aversa, Savoia ed Ischia) prima di affrontare una delle corazzate del torneo (Salernitana).

Certo il pre-campionato non è stato molto incoraggiante, mister Erra non sembra aver ancora trovato la quadratura giusta, soprattutto a centrocampo, e tanti sono stati gli esperimenti effettuati nella zona nevralgica del campo. Tant’è che da più parti, nella tifoseria in particolare, si auspica l’arrivo di un forte centrocampista che riesca a prendere in mano le redini del gioco e guidare la barca biancoverde verso una tranquilla salvezza.

Certo non bisogna fasciarsi la testa prima di cominciare ma dare spazio e testa al campo per vedere i primi riscontri nelle gare che contano con i tre punti in palio. La stagione della Vigor deve basarsi soprattutto sul lavoro e la compattezza in campo e fuori per trarre il meglio da ogni singolo giocatore in ogni gara, perché se non è ipotizzabile un paragone tecnico e finanziario con gli squadroni presenti nel torneo, lo è dal punto di vista dell’impegno, dell’abnegazione e dallo spirito di sacrificio che unito all’entusiasmo dei tifosi (oltre mille l’altra sera alla presentazione della squadra) può annullare qualsiasi gap.

Per la trasferta allo stadio “Augusto Bisceglia” di Aversa contro gli ex Pippa, Carbonaro, Forte e mister Novelli, il tecnico biancoverde Erra ha convocato 18 giocatori, per quello che già possiamo definire un vero e proprio scontro diretto per la salvezza. In base a quanto visto sul campo nelle sedute di allenamento in questa settimana è ipotizzabile che la Vigor scenda in campo con un 4-3-3 che vede Piacenti tra i pali, Spirito, Gattari, Di Bella e Rapisarda sulla linea difensiva, Puccio, Scarsella e Battaglia a centrocampo con Montella. Del Sante e Improta in attacco.

La gara sarà diretta dal sig. Francesco Fourneau di Roma 1 coadiuvato dai sigg. Stefano Squarcia di Roma 1 e Riccardo Fabbro di Roma 2. 

 

Questi i 18 convocati.

Portieri: Piacenti, Rosti.
Difensori: Di Bella, Di Marco, Gattari, Malerba, Rapisarda, Spirito.
Centrocampisti: Battaglia, Giampà, Puccio, Scarsella, Voltasio.
Attaccanti: Catalano, Del Sante, Held, Improta, Montella.

 

AScalise

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SAN MARINO - Ecco la nuova "prima" maglia del San Marino Calcio, targata GIVOVA, per la stagione 2014/2015. Modello d´eccezione Alessandro Fogacci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRATO - Primo impegno Ufficiale nella Lega Pro Unica per i biancazzurri. La formazione targata Vincenzo Esposito affronterà il San Marino domani sera, sabato 30 agosto 2014, alle ore 19.30 al debutto nella stagione 2014/15 (Diretta su Sportube.tv in chiaro). Per quanto riguarda l´organico il tecnico dovrà rinunciare agli attaccanti Adama Fofana che ha svolto un lavoro a ranghi ridotti per problemi personali durante la settimana ed a Riccardo Bocalon, squalificato. Assenti anche il centrocampista Morten Knudsen ed il trequartista Lorenzo Tassi entrambi non al top della condizioni ed impegnati nel completamento del recupero. La gara sarà diretta da Francesco Catona di Reggio Calabria, coadiuvato da Federico Granci di Città di Castello e Andrea Ragnacci di Gubbio.

I diciotto convocati per la gara di San Marino

Portieri: Brunelli, Ivušić.
Difensori: Bandini, Dametto, Eguelfi, Ghidotti, Miccinesi, Rickler.
Centrocampisti: Bengala, Cavagna, Gabbianelli, Grifoni, Pasa, Romanò.
Attaccanti: Benedetti, Fanucchi, Rubino, Ogunseye.

 

 

 

 

 

 

 

 

TORRE ANNUNZIATA – Sarà lo “Ianniello” di Frattamaggiore ad ospitare il match d’apertura del campionato di Lega Pro unica, tra Savoia e Melfi. I bianchi di Torre Annunziata, pur potendo disporre (ma soltanto a porte chiuse) del “Giraud”, hanno preferito trasferirsi nell’impianto che li vede attualmente impegnati a sostenere le sedute d’allenamento per godere del calore dei propri tifosi sugli spalti. Come noto, infatti, allo stadio di Torre Annunziata manca un sistema di videosorveglianza fisso e l’escamotage del circuito “mobile”, utilizzato per riuscire ad iscrivere la squadra al campionato nello scorso mese di luglio, appare alquanto dispendioso per le casse societarie, dal momento che comporta una spesa di cinquemila euro a partita per il Savoia. Di qui, la scelta di chiedere ospitalità, in via eccezionale, all’impianto di Frattamaggiore, dove il team guidato da Giovanni Bucaro s’appresta a debuttare in campionato domani pomeriggio (inizio alle ore 17:00) col Melfi.

La squadra va ancora completata con nuovi innesti di mercato: a cominciare dall’ufficializzazione, dell’esperto portiere Raffaele Gragnaniello, che ha praticamente sostenuto tutta la preparazione estiva con il Savoia ed ora ha finalmente messo nero su bianco sul contratto che lo legherà ai blancos di Torre Annunziata per i prossimi due anni. Altri rinforzi, poi, sono attesi per la difesa e l’attacco: non è un mistero che la compagine oplontina va alla ricerca di un centrale d’esperienza in retroguardia, oltre che di un centravanti di ruolo. A dire il vero, gli obiettivi sono già stati fissati e conducono ai nomi di Andrei Agius, 28enne difensore maltese ex Aprilia, e di Giacomo Cipriani, attaccante esploso nel Bologna in massima serie, ma con una carriera costellata da infortuni, che ne hanno ridimensionato le aspirazioni nell’arco degli anni, costringendolo a ritagliarsi uno spazio in serie C, oggi Lega Pro, giocando di volta in volta in club diversi, come ad esempio la Spal, il Benevento e l’Ascoli. In entrambi i casi, si tratta di calciatori svincolati, ma le trattative restano difficili per problemi di varia natura e non riconducibili alla sola questione economica (nel caso di Cipriani, in effetti, i motivi sono strettamente personali). Purtroppo per il Savoia, il tempo stringe e non si può certo indugiare oltre visto che alla fine delle trattative estive di mercato mancano davvero pochissimi giorni.

fonte campagnaigoal.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MARTINAFRANCA – Tutto pronto per per l' impegnativo esordio di campionato dei ragazzi di Ciullo sabato pomeriggio in anticipo a Foggia. L' ultimo precedente in Capitanata tra le due compagini risale allo scorso torneo di Seconda Divisione: in quella circostanza i dauni si imposero con il punteggio di 3 a 0, con reti di Cavallaro e doppietta di Giglio. Il derby Foggia-Martina avrà inizio alle ore 15 e sarà diretto dal signor Boggi di Cosenza; assistenti saranno Oliviero di Ercolano e Napolitano di Napoli. COSIMO GALEONE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BENEVENTO – L’ipotesi ripescaggio nemmeno lo sfiora, anzi, Fabio Brini sembra voler chiudere la porta all’ipotesi prima ancora che la squadra prescelta venga annunciata: «Gli interessati di sicuro ne saranno già al corrente – taglia corto nella conferenza stampa odierna – e di certo non siamo noi, dal momento che nulla ci è stato comunicato». Dunque testa solo al campionato che riparte domenica pomeriggio ad Ischia, ore 14:30, ovvero un avversario insidioso sul percorso giallorosso prima ancora di scendere in campo, il grande caldo: «A quell’ora – spiega il tecnico - farà molto caldo. Ci sarà da soffrire ed essere intelligenti per trarre il massimo vantaggio da questo esordio. La squadra sta bene. Se ad inizio agosto eravamo al 60% ora siamo cresciuti decisamente. Quella di domenica è una partita insidiosa, affronteremo una squadra giovane e motivata. Guai ad abbassare la guardia anche perchè ritengo che iniziare bene sia fondamentale. Sulla carta siamo favoriti, ma occhio alle insidie».  Quanto alla formazione da opporre agli isolani, complici le assenze, sembra ormai avere pochi dubbi: «Ho le idee abbastanza chiare. Di sicuro – spiega il tecnico – non ci sarà Marotta che è squalificato. Per sostituirlo ho tante alternative da vagliare e la gara contro l’Entella in Tim Cup mi ha fornito risposte più che positive da questo punto di vista. Mancherà anche De Falco, il cui problema sarebbe di poco conto, ma probabilmente non è stato curato bene in passato e abbiamo preferito fargli ultimare il ciclo di terapie in modo che quando tornerà sarà al 100%. E’ normale che per lui la preparazione dovrà ripartire da capo. Sono da valutare le condizioni di Som (trauma contusivo all’alluce ndr.) e Lucioni, che ha subito un lutto familiare per la perdita del nonno e negli ultimi due giorni non si è allenato. Alfageme?  Non ha svolto lo stesso lavoro degli altri ma credo che sarà della partita. Devo ancora valutare però se farlo entrare oppure ritenerlo pronto per una maglia da titolare. Mi riservo di tenere alcune scelte per le ore di vigilia».

Pronto all’esordio in campionato anche Melara, intervenuto anch’egli in conferenza stampa insieme al suo tecnico. Per lui la responsabilità ulteriore di indossare la fascia di capitano: «Sono orgoglioso – afferma il giocatore – di indossare la fascia di capitano di questo club.  Lo sono ancora di più se penso che questa fascia fu di Carmelo Imbriani. Cercherò di trasmettere il suo esempio sia dentro che fuori dal campo.  Ho subito avuto la sensazione che Benevento fosse come casa mia». L’attaccante, al pari dell’allenatore, si mostra preoccupato per l’insolito orario in cui si giocherà: «Non mi sembra corretto – tuona visibilmente scontento – giocare ad Ischia a quell’ora il 31 agosto. Dovremo tener conto di tanti aspetti, non ultimo la gestione delle energie psicofisiche. Non è un orario che ci piace, ma dobbiamo adeguarci alle disposizioni. Non sarà una passeggiata domenica. Loro corrono, hanno freschezza e proveranno a metterci in difficoltà perchè si troveranno di fronte una squadra blasonata. Per me è fondamentale prendere subito le distanze e partire con il piglio giusto. Siamo partiti il 10 luglio per il ritiro e da quel giorno abbiamo in mente la gara di esordio, non ci faremo trovare impreparati».fonte campagnaigoal.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SALERNITANA – Nell’attesa del fantomatico attaccante, Fabiani si copre le spalle e piazza un altro colpo importante per la difesa: si tratta del terzino sinistro Giuseppe Pugliese, classe 1983, svincolatosi dal Cittadella lo scorso anno. Pugliese andrà ad affiancare Giacomini, che per ora non sembra essere in procinto di lasciare Salerno, nella batteria dei terzini mancini, formando, insieme all’ex Latina, un’ottima garanzia da consegnare nelle mani di Menichini.

Questo è il comunicato della società: L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver raggiunto l’accordo con il difensore classe ’83 Giuseppe Pugliese assicurandosi le prestazioni del calciatore per l’attuale stagione sportiva.

Un urlo di gioia, quello del nuovo arrivo, che viene subito soffocato in gola: infatti, in contemporanea con l’acquisto di Pugliese, la società di via Allende rilascia un altro comunicato, nel quale si fa presente al popolo di fede granata la cessione di Manuel Scalise, già scongiurata una volta, quando durante il ritiro di San Vito, il Matera e il suo coach Gaetano Auteri cercarono invano di strappare l’ex Nocerina dalla corte di Somma. Il giocatore ha optato però per il Mantova, che nella giornata di ieri ha presentato la giusta offerta, proponendo un biennale al terzino al quale quest’ultimo non ha saputo dire di no, poiché si concretizzava, se non altro, anche la possibilità di un avvicinamento a casa. Scalise, prelevato dall’Ascoli nella scorsa sessione invernale, lascia la Salernitana dopo otto mesi, collezionando 11 presenze in campionato da titolare e contribuendo, con ottime prestazioni, all’accesso dei granata ai play off e alla conquista della Coppa Italia di Lega Pro.

Questo è il comunicato ufficiale del club: “L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver ceduto Manuel Scalise a titolo definitivo al Mantova FC. Nel ringraziarlo delle prestazioni offerte e della professionalità profusa, la società augura al calciatore le migliori fortune professionali”.

Gerardo Valentino Esposito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SAVONA - Per il secondo anno consecutivo Radio Savona Sound si è aggiudicato il diritto a trasmettere in diretta e in esclusiva tutte le partite di campionato del Savona Fbc.

Uno sforzo economico importante per la storica emittente radiofonica savonese, con la quale sono stati instaurati l'anno passato ottimi rapporti di collaborazione. E uno stimolo in più a far bene per i ragazi di Di Napoli nel torneo di Lega Pro che prenderà il via domenica da Ancona.

La partite si potranno ascoltare anche in streaming, cliccando sul logo della radio presente nella home page del sito internet del Savona Fbc

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VENEZIA - La società F.B.C. Unione Venezia comunica che in data odierna è stata conclusa la trattativa con il Calcio Como  per il giocatore Alessandro Scialpi centrocampista classe 1992 che arriva in laguna a titolo definitivo.

Nell’operazione sono stati ceduti, sempre a titolo definitivo, al Vicenza Calcio l’attaccante Davide D’Appolonia classe ’93 e il portiere Mauro Vigorito classe ’90

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BASSANO - è stato presentato il difensore classe '92 Andrea Ingegneri, proveniente dal Cesena, con la cui maglia la scorsa stagione ha conquistato la Serie A.

"A Cesena la scorsa stagione avevamo un grande gruppo, quando mister Bisoli mi ha chiamato in causa ho sempre cercato di farmi trovare pronto. Ho avuto altre offerte dalla Lega Pro, ma appena ho saputo della possibilità di venire a Bassano, non ho avuto alcun dubbio. Questa è una società seria, solida ed ambiziosa, non vedevo l'ora di arrivare per iniziare ad allenarmi con i miei compagni. Sono molto carico".

Ingegneri ha poi parlato delle sue caratteristiche: "Prediligo giocare nella difesa a 4, ma in passato ho giocato pure nella difesa a 3. Sono un difensore centrale, ma sono stato schierato spesso anche come laterale, mi metto a disposizione delle esigenze del mister. Mi piace giocare palla a terra ed uno dei miei punti di forza penso sia la velocità. Sono qui per crescere sia dal lato tecnico che dal lato umano. Il mister mi ha fatto una bella impressione, l'avevo affrontato con il Forlì due anni fa, le sue squadre giocano un bel calcio. Lavora molto in campo, dà tanto e pretende tanto dai propri giocatori".

Infine un pensiero sull'impatto con la squadra e sull'avvicinarsi della prima partita di campionato, domenica alle 11 al Mercante: "Domenica affrontiamo il Pavia, una squadra tosta, che può contare su un grande reparto offensivo. Ma sono sicuro che disputeremo una buona gara, come ha detto il mister vogliamo ripartire in campionato dopo la battuta d'arresto in Tim Cup. Questo è davvero un bel gruppo, non è facile trovare gruppi così compatti, sono stato accolto benissimo e mi hanno subito fatto sentire parte integrante. Qui ci sono tutti i presupposti per togliersi delle soddisfazioni".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PISA - Prosegue la preparazione dei nerazzurri in vista del debutto ufficiale in campionato fissato dal calendario per sabato prossimo (ore 16) all’Arena Garibaldi contro il Teramo. Lo staff tecnico pisano ha effettuato quest’oggi una doppia seduta di allenamento incentrata al mattino prevalentemente sull’aspetto atletico: nel pomeriggio invece spazio al pallone e alle esercitazioni tecnico-tattiche.
La squadra proseguirá ad allenarsi fino a venerdì pomeriggio, poco prima di raggiungere il ritiro pre-gara.

 

 

 

 

 

 

Il Pordenone Calcio comunica di aver ingaggiato Michael Bacher. Centrocampista classe 1988, ha firmato un contratto annuale con la società neroverde.

Nato il 19 febbraio 1988 a Bressanone (Bz), Bacher ha giocato 6 stagioni nel Sudtirol in C2, totalizzando 111 presenze (8 le reti). Nell’annata 2010/2011 ha militato nella Cremonese in C1 (17 presenze), per poi tornare al Sudtirol nel campionato seguente (13 presenze), sempre in C1. Nel 2012/2013 ha giocato in serie D nel Legnago (26 presenze, 4 reti) e nella scorsa stagione nel Real Vicenza, con mister Zauli, in Seconda divisione (17 presenze).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BARLETTA - La Società Sportiva Barletta Calcio comunica che sabato 30 agosto sarà il termine ultimo per poter sottoscrivere gli abbonamenti per la stagione sportiva 2014/2015. Per sottoscrivere l'abbonamento è obbligatorio essere in possesso, o fare richiesta, della Supporter Card. Al momento della sottoscrizione, l'abbonamento verrà caricato, in forma digitale, direttamente, sulla Supporter Card ed al titolare sarà consegnato un segnaposto con l'indicazione del settore, fila, posto acquisito. Il segnaposto non ha valore di accesso ma dovrà essere sempre portato allo stadio assieme alla relativa Supporter Card da esibire, per i dovuti controlli, al personale di servizio. Al momento della sottoscrizione è obbligatorio presentare un documento di riconoscimento in corso di validità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AVERSA - La S.F. Aversa Normanna comunica l’ingaggio di altri due giovani promettenti calciatori, Michele De Matteis (’95) e Stefano Scognamillo (’94). De Matteis, esterno destro, proviene dal Catania, dove ha fatto la trafila nel settore giovanile, con 33 presenze complessive e una rete nelle ultime due stagioni del campionato Primavera. 
Scagnamillo è un esterno sinistro cresciuto nell’Ascoli. Per lui l’esordio in Prima Divisione nello scorso torneo e 24 presenze in maglia bianconera. 
Intanto è arrivato il transfert dal Brasile per il difensore Gabriel Orlandini Spessato (’91). Proveniente dal Gremio di Porto Alegre, Spessato ha collezionato 7 presenze nella massima serie del campionato carioca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PAGANESE - "Partiamo subito con un banco di prova importante-questo il primo commento di mister Cuoghi alla vigilia dell' esordio in campionato della Paganese-il Matera è una buona squadra con un organico competitivo anche se ho piu' volte detto nel corso delle settimane, che ogni partita è una storia a sè e che non esistono gare piu' o meno difficili. Abbiamo lavorato bene in queste settimane, veniamo dall' impegno di Coppa Italia con il Barletta di domenica scorsa ed anche se la nostra settimana è stata piuttosto corta il gruppo si è allenato nel migliore dei modi. Questi giorni sono stati utili per il pieno recupero degli infortunati, per amalgamare ancora di piu' i ragazzi, andiamo a Matera a giocarci la nostra partita con il massimo impegno ma sarà poi il campo che dirà la sua".

 

 

 

 

 

 

 

 

Novara - La NotteAzzurra ha unito squadra, città e tifosi nel segno dell'amore per il Novara Calcio.
Gli Azzurri si sono presentati al pubblico e il pubblico ha risposto presente.
La volontà di iniziare al meglio la stagione è riassunta nelle parole finali del presidente Massimo De Salvo: "Non abbaiamo, mordiamo e basta".

Le caratteristiche del nuovo Novara erano racchiuse in una piazza piena di carattere, grinta e determinazione. Si riparte da un unione consolidata ed espressa dagli sponsor presenti.
De Angeli, condirettore Banco Popolare e Ferrari di Comoli e Ferrari in coro fanno sentire la propria vicinanza al club direttamente dal palco del Broletto: "Per il Novara ci siamo e ci saremo. Nei momenti felici come in quelli meno positivi".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ANCONA - Sono stati pubblicati i gironi del prossimo Campionato Berretti. La formazione dell’Ancona 1905 è stata inserita nel girone B dove spiccano Inter e Milan. Tra le altre Forlì, Gubbio, San Marino, Santarcangelo, Spal e Reggiana le cui prime squadre militano nel girone B di Lega Pro in cui è inserita anche l’Ancona di mister Cornacchini.

Un campionato importante per il team di mister Davide Finocchi e non solo per il blasone delle avversarie milanesi. Per la stagione 2014/2015 infatti sono state introdotte alcune novità che riguardano il numero e la composizione dei gironi. Ciò in virtù della riforma della Lega Pro, che ha ridotto le squadre, e della scelta di optare per meno gironi così da avere un campionato di almeno trenta giornate da disputare prima della fase finale.

Per quanto riguarda la fase finale, vi accederanno le prime 4 classificate di ogni girone (appartenenti alla Lega Pro) a formare subito il tabellone degli Ottavi di finale a eliminazione (poi Quarti di finale e Final-Four in località da stabilire).
Segue il girone completo in cui è stata inserita la Berretti biancorossa.

GIRONE B: Ancona, Bassano V., Forlì, Gubbio, Internazionale, Mantova, Milan, Pordenone, Real Vicenza, Reggiana, Spal 2013, San Marino, Santarcangelo, Sudtirol, U. Venezia, Vicenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

SALERNO - “Questi miei primi giorni a Salerno mi hanno confermato le ambizioni della Società e convinto ulteriormente del progetto tecnico che è stato certamente il motivo in più per accettare di arrivare in una grande piazza con una tifoseria importante e dove ho trovato un grande gruppo. Ringrazio la Proprietà Lotito e Mezzaroma, nonché la città e i tifosi che mi hanno trasmesso tanto entusiasmo. C’è voglia di vincere e sono contentissimo di vestire la maglia granata. Stiamo lavorando duramente e speriamo di iniziare subito con il piede giusto il campionato”. Queste le prime parole in granata di Cateano Calil.

“Ci aspetta una stagione molto difficile” – ha aggiunto il calciatore granata – “Il campionato è molto lungo, dobbiamo fare di ogni partita una finale senza lasciarci nulla dietro. Per rappresentare la Salernitana abbiamo tutti l’obbligo di dare sempre il massimo. Il calore che la tifoseria mi ha trasmesso in questi giorni non lo avevo mai avvertito prima e sarà nostro dovere onorare sempre questi colori”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Real Vicenza inizierà in trasferta domenica 31 agosto alle ore 16:00 contro la FeralpiSalò, mentre l'esordio in casa contro l'Alessandria avverrà domenica 7 settembre alle 12:30. Il primo turno infrasettimanale invece, che vedrà la squadra biancorossa ospite del Como, si disputerà mercoledì 10 settembre alle 20:45.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRO PIACENZA - I due gruppi di Giovanissimi 2001 guidati dagli istruttori Alberici ed Imprezzabile si sono radunati lunedì. Martedì è stato il turno dei due gruppi di Esordienti 2002 i cui istruttori saranno Caramoglio ed Erpate, mentre domani toccherà ai due gruppi di Esordienti 2003 guidati dagli istruttori Lucchini e Massimini. Nella prossima settimana si concludernno i raduni con i gruppi 2004 (martedì), 2005 (mercoledì) e 2006 (giovedì).