Le news non firmate arrivano direttamente dai siti ufficiali delle rispettive società. Grazie.

 

 

Padova - Il weekend che sta per arrivare può essere quello giusto per l'approdo del Padova in Serie B. I patavini, infatti, hanno sei punti di vantaggio sulla Sambenedettese, seconda in classifica, a tre giornate dalla fine, ma con gli scontri diretti a favore degli uomini di Bisoli. Ecco perché i biancorossi, vincendo questa domenica a Fermo, otterranno la matematica promozione a 180 minuti dal termine. 

 

Diverse però le opzioni che portano i veneti dritti in cadetteria. La prima, la più semplice, è quella vista sopra: ottenere subito i tre punti contro la Fermana che ti danno la certezza della promozione. Il tutto nelle Marche, a oltre 350 kilometri di distanza da casa propria.

 

La seconda, invece, porta a uno slittamento di un solo giorno: nel caso non arrivasse la vittoria né per il Padova né per la Samb, servirebbe un passo falso della Reggiana, un punto dietro i rossoblù e impegnata nel posticipo del lunedì contro l'Albinoleffe. In questo caso Bindi e i suoi festeggerebbero la cadetteria comodamente seduti sul divano o sulla propria poltrona, il giorno dopo il match di Fermo.

 

Esistono anche un altro paio di alternative: una prevede lo slittamento di una settimana, con i biancorossi impegnati proprio contro la Reggiana ma in Emilia; un'altra, più remota e che le coronarie dei tifosi di fede patavina vogliono evitare, porta all'ultima giornata e alla gara interna col Gubbio. Ma lì, a 90 minuti dal termine e con la promozione ancora in ballo, più che a una festa si assisterebbe a uno psicodramma.

S.Donzella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riccardo Baroni, difensore della Lucchese, si è riscoperto goleador sabato scorso nella vittoria contro la Giana Erminio: "E' un'emozione forte perché è il primo gol tra i professionisti ma anche per la vittoria della squadra che è stata voluta, cercata e importante. La vogliamo dedicare tutti a Daniele, che è un ragazzo di Lucca che non sta bene. Ora siamo salvi e proveremo a raggiungere i playoff. Dobbiamo cercare di fare più punti possibile".

 

V. Debbia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fermana - Lode al gruppo nelle parole di Flavio Destro, tecnico della Fermana, nella conferenza stampa alla ripresa degli allenamenti: “E’ facile allenare quando hai la fortuna di avere un gruppo di ragazzi che ti ascoltano, seguono le tue indicazioni e mantengono sempre un comportamento altamente professionale. Comotto ne è un esempio ma lo sono tutti. E’ un gruppo che ha sempre risposto in maniera positiva a tutte le sollecitazioni che gli sono state fatte. Sono bravi ragazzi, hanno cuore, l'hanno dimostrato e hanno anche grande attaccamento alla maglia”. Mancano solo tre gare alla fine del campionato: “La matematica dice che ci sono a disposizione nove punti e può succedere di tutto. Noi giochiamo sempre per vincere e portare a casa più punti possibili. Lo abbiamo fatto dalla prima domenica e lo faremo fino alla fine”.

 

V.Debbia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Monza - Blitz del Monza in casa dell'Arezzo nel recupero della 29^ giornata e biancorossi che si issano al sesto posto in classifica. Nel pomeriggio del 'Città d'Arezzo' la differenza sostanziale l'ha fatta la condizione atletica: "L'Arezzo ha fatto una serie di partite una in fila all'altra e probabilmente questo ha inciso, ma in questi momenti - ha spiegato in sala stampa mister Marco Zaffaroni - conta molto l'aspetto nervoso e loro sono sull'onda dell'entusiasmo. Comunque hanno dimostrato di tenere botta e di provarci fino alla fine. Sapevo che sarebbe stata molto complicata perché al di là dei problemi societari l'Arezzo è una signora squadra con giocatori di alto livello. Per noi era un test importante e sono molto contento della prestazione fatta. Per fare risultato qua bisognava fare una prestazione di livello e siamo riusciti a farla".

La squadra brianzola ha avuto un buon possesso palla e quando l'Arezzo cercava di andare per vie esterne non ha mai trovato un varco: "Soprattutto nella prima parte di gara siamo riusciti a mantenere il possesso palla e a farli correre. E' stato un aspetto importante. Nel secondo tempo hanno cambiato sistema e siamo andati in difficoltà per 5-10' perché scivolavamo male dove si apriva Cutolo. Poi ci siamo sistemati e abbiamo contenuto bene. Sono molto contento della prestazione".

 

V. Debbia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sambenedettese - Non solo Marchi è in dubbio per la prossima gara che la Sambenedettese disputerà a Pordenone: all'allenamento odierno - come riportano i colleghi di TuttoSamb - non si sono visti in campo nemmeno Miceli, Candellori e Bellomo. Se questi ultimi sono rimasti a riposo precauzionale, restano da valutare le condizioni del difensore centrale, alle prese con piccoli fastidi muscolari che già la scorsa settimana lo avevano costretto a lavorare a parte per qualche giorno

 

V.Debbia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Olbia - L'Olbia di mister Mereu si è disimpegnata quest'oggi in una seduta di allenamento programmata attorno a un lavoro aerobico in apertura e, a seguire, a giochi di posizione con un'accesa e combattuta partitella a campo ridotto nel finale. Rispetto alla sfida con il Prato, il tecnico bianco potrà fare pieno affidamento sui recuperati Pisano e Feola e sui rientranti dalle rispettive squalifiche Vallocchia e Geroni.

 

V.Debbia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Bassano - Il pareggio del Bassano in casa della Reggiana lascia contenti a metà i giallorossi, come si evince dalle parole del centrocampista Stefano Salvi ai canali ufficiali dei veneti: "Venire qui e ottenere un punto, anche se non ci soddisfa del tutto, è comunque da considerarsi positivo. C'è grande rammarico per aver creato e non aver comunque trovato la rete, però sarebbe stato peggio soffrire senza creare nulla. Ora ripartiamo più carichi che mai in vista delle ultime sfide contro Gubbio e Vicenza".

 

S.Donzella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Giornataccia perché l'abbiamo persa, ma oggi abbiamo messo il cuore oltre l'ostacolo, era solo logico che prima o poi dovessimo perdere; sabato abbiamo un'altra gara da giocare al limite, il nostro calendario non lo hanno neppure in Serie A, questo va tenuto di conto”.

Nella conferenza stampa post gara, esordisce così il tecnico dell'Arezzo Massimo Pavanel che commenta la sconfitta interna contro il Monza. Sulla partita in sé, il mister si esprime poi così:

“Sono gare che si decidono sugli episodi, ma è anche chiaro che non abbiamo più né le forze né adesso i giocatori per creare tanto: siamo stati poco incisivi, il Monza ha una gran fase difensiva che chiude bene tutte le linee, ma ai miei voglio comunque fare i complimenti per la gara molto generosa che hanno fatto. Alla fine dovevamo solo prendere quello che riuscivamo, contro una squadra forte e riposata: io ho cercato di fare un turn over ragionato, sabato avremo più armi e le sfrutteremo. Speravamo anche in una condizione climatica diversa, con il sole si spende di più. Ma questo c'era anche per loro, e alla fine il Monza ha saputo sfruttare meglio gli episodi, la gara si chiude qua”.

Sulla partita di sabato, contro il Prato: “Abbiamo tante gare sul groppone. Giochiamo su un sintetico, che ha un ritorno muscolare diverso dal campo in erba naturale, e per di più contro una squadra giovane che gioca sopra le righe: mi aspetto una battaglia. Per altro non credo di aver Cellini a disposizione, dovrà fare un'ecografia per capire il suo infortunio, ma conto di recuperare Della Giovanna che ha avuto un virus influenzale: avere cambi ci fa bene”.

 

C.Marrone

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lorenzo Saporetti, difensore del Parma in prestito alla Fermana, ha raccontato a ParmaLive.com il suo approdo in terra marchigiana: "Ero andato via da Parma per rimettermi in gioco e il fatto di non scendere in campo a Fermo nel primo periodo non l'avevo vissuto bene. Poi mi son rimesso in sesto, anche perché arrivare a gennaio è sempre più difficile. Ora me la godo: son stato bravo a sfruttare la prima occasione capitatami contro la Feralpisalò. Erano out in due compagni, ho fatto bene e son stato riconfermato anche nei due match successivi. A Fermo, a prescindere dai match giocati, sto veramente bene perché son tutti dei ragazzi fantastici, mi hanno accolto come se fossimo amici da 10 anni. I playoff? Guardare in avanti non fa mai male ma già la salvezza sarebbe un'ottima cosa. Intanto pensiamo a conquistare il prima possibile la riconferma in Serie C. Tutto il resto, eventualmente, si vedrà dopo".

 

S.Donzella

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pistoiese - Sarà derby a Carrara sabato sera per la Pistoiese: marmiferi pronti a conquistare il quarto posto che vorrebbe dire saltare addirittura un turno playoff, mentre arancioni che ancora devono conquistarselo con certezza. 

Anche dopo il mercato di gennaio si sono rinforzati notevolmente – ha spiegato Zaccaria Hamlili, vicecapitano arancione e protagonista del derby di andata, come raccolto dai colleghi di Pistoiasport.com ma sarà una partita molto aperta da entrambi i lati: dovremo essere bravi a conceder loro meno occasioni possibili, perché in attacco hanno tanta qualità, e noi cercare di essere concreti al massimo. A tre giornate dalla fine il calendario non ci mette di fronte partite semplici ma lo stesso vale anche per le altre contendenti visto che, in questo campionato, ci si può aspettare di tutto”.

 

V. Debbia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fano - Ha analizzato l'attuale momento in casa Fano. Parliamo dell'attaccante Alex Rolfini, intervenuto a zonacalcio.net. Queste le parole del giovane di proprietà del Carpi: "La vittoria contro il Mestre è stata importantissima, ottenendo un grande successo contro una squadra forte che ha dimostrato le sue capacità in questo campionato. Siamo in piena corsa e questi tre punti ci danno tanto morale. Ci aspettano tre finali, che dovremo affrontare con lo stesso spirito messo in campo contro il Mestre. Futuro? Spero sempre di ritornare a Carpi, sarebbe un sogno che si realizza cimentarsi in una categoria importante come la B, ma adesso sono concentrato a raggiungere la salvezza con il Fano".

 

D.Ferraioli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Teramo- Ripresa dei lavori nel pomeriggio al “Bonolis” per il Teramo, che ha svolto inizialmente mobilità con il preparatore atletico Perazzolo, con esercitazioni tecniche e partitella finale a campo ridotto. Riposo precauzionale per Caidi e Sandomenico, differenziato per il portiere Bifulco, mentre è rientrato regolarmente in gruppo Cretella. E’ stata, intanto, annullata l’amichevole di giovedì con il Francavilla: nelle prossime ore la società comunicherà la nuova avversaria.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Tutta la C "  -  Via Ugo Foscolo , 33 - 27058 Voghera - Pavia -

Copyright © 1999 Quotidiano Sportivo Tutta la C