Le news non firmate sono prese direttamente dai siti ufficiali delle rispettive societa'.Grazie.

 

 
       

LUMEZZANE - ESONERATO MISTER NICOLATO
La società Lumezzane Calcio comunica che in data odierna sono stati sollevati dal proprio incarico l'allenatore Paolo Nicolato, l'allenatore in seconda Mirco Gasparetto e il preparatore atletico Massimo Bucci.
L'Ac Lumezzane nel ringraziare per la professionalità dimostrata e per il lavoro fino ad ora svolto augura a Mister Nicolato e ai suoi collaboratori migliori fortune professionali.
Momentaneamente gli allenamenti saranno guidati da Nadir Brocchi allenatore dei portieri e dal preparatore atletico Alessandro Spaggiari.
La scelta del nuovo allenatore sarà comunicata nelle prossime ore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALBINOLEFFE - Sono 18 i convocati di mister Pala per il match di questa sera contro il SudTirol (calcio d'inizio alle ore 20.45). L'elenco comprende:

Allievi, Amadori, Aurelio, Barzaghi, Calì, Cortinovis, Geroni, Girasole, Maietti, Momentè, Moi, Nichetti, Offredi, Pesenti, Personè, Salvi, Taugourdeau, Vorobjovs.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AVERSA - Dopo gli arrivi di Catinali, Giannusa, Castellano e Balzano è tempo di partenze nell’Aversa Normanna. La società granata comunica di aver rescisso consensualmente il contratto con il centrocampista Michel Panatti (’93).
La rescissione è avvenuta per permettere al giovane calciatore di avvicinarsi a casa, essendo originario di Como. Il sodalizio di via Riverso ringrazia Panatti per l’impegno e la professionalità dimostrati, augurandogli le migliori fortune in campo professionale e nella vita privata. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SALERNO – Ce la farà, non ce la farà. Sfoglia nuovamente la margherita Leonardo Menichini, alle prese, così come accaduto alla vigilia dell’infausta gara interna contro il Lecce, con il dubbio legato alle condizioni di Andrea Nalini. Venerdì scorso la riserva fu sciolta positivamente e l’attaccante andò in campo con il risultato che tutti ricordano. L’esperienza fatta potrebbe consigliare maggiore cautela, nonostante tutti gli esami sostenuti dal calciatore, abbiano scongiurato rotture ed interessamento dei legamenti. Il giocatore clinicamente sta bene, ma forzare il suo rientro potrebbe esporlo a ricadute ed è questo un rischio da non correre per nessun motivo. Ecco perchè il tecnico lo schiererà domenica a Matera soltanto se saprà con certezza di avere a disposizione un calciatore integro. Nel frattempo, studia soluzioni alternative. Denilson Gabionetta continua a sottoporsi a fisioterapie per smaltire il suo infortunio e l’unico sostituto naturale, in caso di forfait di Nalini, rimane Mendicino, il cui inserimento renderebbe la squadra decisamente a trazione anteriore. Proprio la sostituzione tra i due, con la squadra in vantaggio ed in pieno controllo della partita, ha scatenato le critiche più feroci al tecnico durante il match contro i salentini capaci, più o meno casualmente, di ribaltare la situazione nel secondo tempo. Nessuno potrà stabilire quanto abbia influito la scelta di mantenere un atteggiamento così offensivo nonostante il risultato positivo, abbia influito sulla disfatta, ma di sicuro, Menichini, prima di azzardare nuovamente la mossa, per giunta dal primo minuto, ci penserà più volte. Le alternative potrebbero essere l’inserimento di Giandonato a centrocampo, dopo il positivo match di Coppa Italia disputato dal giocatore mercoledì pomeriggio contro il Messina, o l’avanzamento di Volpe sulla trequarti, con la conferma di Bovo a centrocampo. Dopo tutto, fino a quando la condizione fisica lo ha sorretto, venerdì è stata l’unica lieta sorpresa di una serata maledetta. Ultima opzione potrebbe essere l’avanzamento di Pezzella a centrocampo, per un assetto tattico più prudente sul campo di un avversario particolarmente pericoloso tra le mura amiche. La Salernitana non può permettersi di perdere altro terreno, a Matera, Menichini sarà chiamato a trovare le giuste soluzioni, anche se la speranza sua e di tutti, è che Nalini possa sciogliere ogni dubbio tornando disponibile…
fonte : campaniagoal.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BENEVENTO – Una buona notizia per il Benevento: Vitiello è tornato ad allenarsi con il gruppo. Il centrocampista ex Catanzaro ha superato l’infortunio che lo ha tenuto fuori nelle scorse partite ed è di nuovo a disposizione del tecnico. Ovviamente, da qui a parlare di un giocatore abile e arruolabile già per la sfida di domenica contro la Vigor Lamezia ce ne corre, ma di certo è possibile ipotizzare una sua convocazione, almeno per riassaporare il clima partita. La squadra giallorossa, archiviata la parentesi di Coppa Italia e l’indolore sconfitta patita a Caserta, costata un’eliminazione che, oggettivamente, fa ben poco male, è tornata ieri pomeriggio ad allenarsi sul manto erboso di Paduli. gli Stregoni sono stati divisi in due gruppi: coloro che sono stati impiegati nel derby contro i falchetti hanno svolto un programma defaticante, gli altri, invece, tra cui anche Vitiello, si sono esercitati sia sotto il profilo atletico che tecnico-tattico. La seduta si è conclusa con una partita a superficie ridotta. Ancora lavoro differenziato per gli altri lungodegenti De Falco e Piscitelli, mentre Melara e Som si sono sottoposti a sedute fisioterapiche. Quello degli infortunati continua a rimanere un problema per il tecnico, il quale, probabilmente, avrebbe affrontato l’impegno in Coppa in altro modo, se non si fosse ritrovato con la rosa ridotta all’osso: «Abbiamo dovuto fare i conti con infortuni noiosi – conferma nella conferenza stampa di ieri – che ci hanno causato non pochi problemi. E’ stato un buon allenamento e devo dire che avremmo potuto anche pareggiare. La Casertana ha schierato diversi calciatori di esperienza perché può contare su una rosa vasta rispetto a noi che abbiamo scelto di costruire diversamente l’organico. Credo che gestire molti calciatori di esperienza non sia semplice, quindi abbiamo puntato sulla duttilità». Ora ci si può tuffare sull’obiettivo del campionato, anche se, al riguardo, preferisce sempre tenersi cauto: «Quando parlo di obiettivo – spiega il tecnico – mi riferisco a quello di fare bene ogni domenica, non certo alla promozione. Solo al termine del girone d’andata potremo tracciare un primo bilancio e capire dove possiamo arrivare. Domenica arriva la Vigor Lamezia, una squadra pericolosa che fa dell’entusiasmo la propria arma principale. Tuttavia credo che il pericolo sia rappresentato da noi stessi. Se scenderemo in campo con la convinzione che sarà semplice, difficilmente faremo bene».

Problema in realtà raramente postosi in questo avvio di stagione. La squadra raramente ha sbagliato l’approccio nelle gare fin qui disputate: «Quando parliamo di mentalità – osserva Brini – mi è piaciuta molto quella mostrata ad Aversa. Non era una gara semplice e c’era il rischio di sottovalutare l’impegno. I ragazzi invece l’hanno interpretato bene, quando non avevamo la palla tutti cercavano di dare una mano al compagno più vicino per recuperarla. Dobbiamo continuare così e, soprattutto restare umili». Nel frattempo, una buona notizia arriva dall’infermeria. Vitiello appare recuperato, un’alternativa in più proprio nel reparto più martoriato dagli infortuni: «Oggi (ieri ndr) è tornato in gruppo – chiude il tecnico – valuterò nei prossimi giorni le sue condizioni e deciderò. Agyei e Doninelli hanno fatto bene. Hanno sfruttato quell’intesa maturata nei mesi precedenti, nel momento in cui avremo a disposizione anche De Falco automaticamente avremo anche più alternative nel nostro modo di interpretare la partita sfruttando anche la possibilità di giocare di più il pallone»

fonte : campaniagoal.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CATANZARO - E' rientrato il Presidente Cosentino. Gli Ultras 73, lunedì con uno striscione ricorderanno il piccolo Salvatore, prematuramente scomparso nella comunità di Sellia Marina

Prosegue con il secondo giorno di allenamenti, il programma di avvicinamento al posticipo notturno di lunedì prossimo, che vedrà il Catanzaro di mister Moriero, sfidare i bianchi campani del Savoia, per l'undicesimo turno d'andata del torneo di Lega Pro.

Lunedì prossimo ad assistere alla partita ci sarà sicuramente il Presidente Cosentino con l'Ad Marco Pecora, entrambi rientrati in sede, dopo gli impegni di lavoro all'estero.

Come di consueto la doppia seduta è stata divisa al mattino con un lavoro specificatamente atletico, curato dal Prof. Traficante, mentre nel pomeriggio, Moriero, coadiuvato dal vice D'Urso, ha fatto svolgere  una serie di partitelle a pressione, facendo lavorare gli atleti, sulla tecnica, sul possesso palla e sui movimenti con la sfera lontana dal raggio d'azione.

A parte si sono allenati i vari Silva Reis, Fofana, Russotto e Calvarese.

Domani è in programma una seduta pomeridiana al PoliGiovino.

Anche il Savoia del neo tecnico Ugolotti, ha svolto oggi il doppio allenamento.

L'biettivo dei campani  è la conquista della salvezza. Il mister, ex di Foggia e Benevento, vuole riproporre il suo classico 4 - 3 . 1 - 2 e punta sul recupero del mediano Giampaolo Calzi, che ha saltato le ultime partite per via di un infortunio al collaterale.

Il centrocampista varesino, insieme al terzino Sabatino (a Catanzaro nelle ultime due stagioni)  è l'ex della partita, avendo giocato nelle Aquile nella stagione di Serie B 2005-2006, collezionando otto presenze.

I precedenti fra Catanzaro e Savoia sono ben 22 e il bilancio complessivo è a favore dei giallorossi che vantano 11 vittorie contro 9, mentre il segno X e’ apparso solo in due occasioni.

Le due squadre per la prima volta s'incontrarono negli anni 30, poi si sono ritrovati negli anni 90 in Serie C2 e le ultime quattro partite disputate al "Ceravolo" hanno visto sempre vincenti i giallorossi; 2 reti a 0 nella stagione 91 - 92 con i goal di Vinci e Mollica, 1 a 0 in quella successiva, ancora con una rete di Vinci, 2 reti a 1 nel torneo 93-94 con goal di Campo e Navone e ancora un 2 a 1 nell'ultima sfida del campionato 94 - 95, quando le Aquile regolarono la contesa con una doppietta di Galeano.

Cordoglio e commozione nella comunità di Sellia Marina - 

Lunedì 3 novembre prossimo, in occasione dell’incontro tra Catanzaro e Savoia, gli Ultras Catanzaro ricorderanno il piccolo Salvatore Armogida, prematuramente scomparso la scorsa settimana.

L’iniziativa nasce per volontà del Gruppo Palanca Sellia Marina, sempre presente nel sociale, sempre accanto a chi è in difficoltà con piccoli ma costanti gesti di solidarietà.
Aveva solo due mesi il piccolo Salvatore, due mesi trascorsi tra dottori e farmaci, sale operatorie e terapie intensive a causa di una grave disfunzione cardiaca che troppo presto lo ha strappato all’affetto, alle cure e all’amore dei propri cari.
Subito disponibili ad abbracciare l’iniziativa promossa dal Gruppo Palanca, gli U.C.’73 esporranno in Curva Ovest lo striscione recitante “la stella più luminosa in cielo è la tua ....ciao Salvatore Pio”.Salvatore Ferragina

 

 

 

 

 

 

 

 

I numeri di Mantova-FeralpiSalò

Qualche dato sul prossimo match di campionato contro i virgiliani

SALÒ – Il Mantova è la squadra con meno vittorie, in generale: una. La FeralpiSalò, di contro, in trasferta ha mai centrato i tre punti.

Non c’è alcun precedente tra le due formazioni né tra i due allenatori, se non un’amichevole estiva, il 26 luglio 2013 a Cles (Trento), terminata 2-1 per i Leoni del Garda. Idem anche per quanto riguarda l’arbitro, Catona di Reggio Calabria.

I verdeblù arrivano da 5 partite utile consecutive, compresa la Coppa Italia, e senza subire reti: la differenza reti è di -4 (11 fatti, 15 subiti). I virgiliani stanno vivendo un buon momento di forma, con 4 pinti nelle ultime 2 partite (differenza reti -1, 8 fatti e 9 subiti).

Questi ed altri dati all’interno del nostro match program ufficiale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GUBBIO – E’ Gubbio-Reggiana l’anticipo del venerdì sera alle ore 19,30 nel girone B di Lega-Pro. Acori ha ancora qualche dubbio di formazione sia in difesa che nel tridente offensivo, per il centrocampo invece non ci dovrebbero essere sorprese con la probabile conferma di Guerri. Loviso e Casiraghi.Queste le probabili formazioni delle due squadre:

GUBBIO (4-3-3) Iannarilli; D’Anna, Rosato, Lasicki, Caldore; Guerri, Loviso, Casiraghi; Marchionni, Regolanti, Mancosu. (Citti, Galuppo, Domini, Esposito, Castelletto, Vettraino, Cais). All. Acori.

 REGGIANA (4-3-1-2) Messina; Andreoni, Spanò, Sabotic, Mignanelli; Bruccini, Parola, Angiulli; Siega; Ruopolo, Sinigaglia. (Voltolini, De Giosa, Zanetti, Maltese, Palumbo, Tremolada, Alessi). All. Colombo.

 ARBITRO Cifelli di Campobasso.

Di seguito l’elenco dei convocati rossoblù:Cais, Bentoglio, Caldore, Casiraghi, Castelletto, Citti, D’Anna, Domini, Esposito, Galuppo, Guerri, Iannarilli, Lasicki, Loviso, Luparini, Mancosu, Marchionni, Regolanti, Rosato, Vettraino.

Questo il programma delle giovanili nel fine settimana:

Sabato 1 novembre  2014;
BERRETTI;
girone B – 7^ giornata andata – ore 14:30;
REGGIANA – GUBBIO;
Impianto sportivo: ” Mirabello ” – Via Giacomo Matteotti, 80 – Reggio Emilia;

GIOVANISSIMI F.C. (2002);
girone B – 4^ giornata andata – ore 11:00;
COLLEPIEVE – GUBBIO;
Impianto sportivo : Comunale La Renaccia, Pretola;

Domenica 2 novembre 2014;
ALLIEVI PROFESSIONISTI DIVISIONE UNICA;
girone D – 8^ giornata andata – ore 15:00;
GUBBIO – PERUGIA;
Impianto sportivo: ” L. Cambiotti ” – Via Frate Lupo – Gubbio;

GIOVANISSIMI NAZIONALI;
girone E – 7^ giornata andata – ore 11:30;
GUBBIO – SAN MARINO;
Impianti sportivo: ” L. Cambiotti ” – Via Frate Lupo – Gubbio;

GIOVANISSIMI REGIONALI A 2;
girone A – 8^ giornata andata – ore 09:15;
PONTEVALLECEPPI – GUBBIO;
Impianto sportivo: Comune Pontevalleceppi – Via Brenta – Pontevalleceppi;

Massimiliano Francioni

 

 

 

 

 

 

 

PORDENONE - Nel secondo tempo di Pordenone-Pavia Federico Maracchi è rientrato in campo dopo l’infortunio che l’ha tenuto ai box un mese e mezzo. Mancava dalla terza giornata, dall’intervallo di Salò. Stamattina ha incontrato la stampa, in vista della difficile trasferta di domenica a Como (fischio d’inizio alle 18).

«Da due settimane lavoro a pieno regime con il gruppo. Ora mi sento bene. Finalmente, stare fuori e non poter dare il proprio contributo alla squadra è stato duro. Spero di essere utile, anche in zona gol. Proprio a Salò mi ero sbloccato», esordisce Maracchi.

L’ultimo posto non rende giustizia alle prove sinora fornite dalla squadra. Come invertire la rotta? «Dobbiamo limare certi errori, costatici carissimo – indica il centrocampista -. Pensiamo alla partita con il Pavia: non meritavamo certo di perdere, la gara è stata decisa da un rigore molto dubbio. Nel secondo tempo abbiamo creato 4-5 situazioni pericolose».

Domenica altra rivale quotata: la vicecapolista Como. «Siamo consapevoli del grandissimo valore della loro rosa, ma non partiamo battuti – commenta il centrocampista -. La nostra salvezza, in cui crediamo tutti fermamente, passa anche dai punti conquistati con le “big” del campionato».

Un pensiero finale sul pubblico: «Io e i miei compagni – sottolinea Maracchi – abbiamo apprezzato molto gli applausi al termine di Pordenone-Pavia. I tifosi han capito che avevamo dato tutto. La squadra è viva, sono certo che risaliremo la classifica».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PRO PATRIA - Scelto l'allenatore iin seconda della Pro Patria, trattasi di Aldo Monza. Vanta esperienze nel settore giovanile del Novara, nella Folgore Verano e nel Seregno dopo aver militato come giocatore in squadre come Parma, Modena, Taranto e Nocerina.
Scelta fatta dal direttore sportivo Tricarico all'insaputa di Pippo Antonelli il cui ruolo è sempre più confinato a comparsa da parte del governo ombra che sembra reggere le sorti biancoblù anche dopo la scadenza del 30 ottobre. Evidentemente Vavassori è rimasto ancora una volta con il cerino in mano è ha deciso di concedere altre proroghe al gruppo che gestisce la Pro Patria. Sappiamo per certo che sul tavolo del patron sono arrivate in queste ore proposte di acquisto concrete, ma sembrerebbe che il patron sia arroccato su richieste economiche molto elevate che di fatto potrebbero essere sinonimo di non volontà di vendere la società. 
Non è escluso che Antonelli a breve possa lasciare il suo incarico visto che di fatto è stato emarginato dalle decisioni importanti ormai in mano ad altri. Una brutta figura per Vavassori che dopo averlo investito di pieni poteri lo ha lasciato solo di fronte alle decisioni dei "ghost manager"che gestiscono da dietro le quinte uno spettacolo che sempre più non è il più bello del week end.

Flavio Vergani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SUD TIROL - A Novara abbiamo disputato un'ottima partita contro una delle squadre più forti del girone. Un gol assolutamente regolare eravamo anche riusciti a segnarlo e tutt'ora non capiamo perché sia stato annullato. Il nostro percorso di crescita prosegue, certo è che abbiamo bisogno anche della vittoria perché, inutile negarlo, i tre punti sono il "toccasana" migliore per risolvere qualsiasi problema. Il rientro di Bertoni? Molto positivo, al di sopra di ogni aspettativa visto e considerato che era alla prima partita dopo un lungo stop. E' il giocatore che ci serviva per dare ordine e geometrie in mezzo al campo".
Claudio Rastelli è decisamente tranquillo ed estremamente motivato alla vigilia dell'importatissima sfida casalinga contro l'AlbinoLeffe.
 
Vincere per ripartire di slancio dopo quattro partite senza sorrisi. L'Fc Südtirol riceve venerdì sera nel "Friday Night" (inizio ore 20.45) l'AlbinoLeffe: l'ultimo successo dei biancorossi è datato 28 settembre quando al "Druso" Fischnaller e compagni superarono per 2 a 0 la Pro Patria. Poi due pareggi (contro Alessandria e Real Vicenza) e le sconfitte (contro Renate e Novara). La situazione in classifica non è delle migliori, ma ampiamente sotto controllo per una squadra rinnovatissima in estate e ancora alla ricerca dell'equilibrio.
Contro gli orobici, che se la passano decisamente peggio, sarà un match da vincere assolutamente, per riprendere la corsa ed evitare di essere risucchiati nella zona "caldissima" della classifica.
Un solo ex in campo, ovvero Michael Cia, che nel biennio 2009 - 2011 ha vestito la maglia dell'AlbinoLeffe in serie B totalizzando complessivamente 25 presenze. Alla società di Bergamo il 26enne di Montagna è rimasto legato contrattualmente sino allo scorso 30 giugno, prima dell'approdo all'Fc Südtirol.

I nostri avversari ai raggi “X”. Affidato dalla scorsa estate ad Alessio Pala (per lui si è trattato di un ritorno visto che aveva già guidato la prima squadra orobica nel 2012 - 2013), l'AlbinoLeffe sino ad ora ha raccolto appena 9 punti ed è quartultimo in classifica, staccato di tre lunghezze dalla squadra biancorossa. La squadra lombarda ha il peggior attacco del girone A con quattro reti segnate in 10 partite e, curiosità, tutte le marcature sono state messe a segno dal medesimo giocatore, ovvero il centravanti Matteo Momentè, promettentissimo attaccante di scuola Inter (con cui ha anche disputato 2 partite in serie A), che vanta complessivamente 38 presenze (con AlbinoLeffe e Varese) e 9 gol complessivi nel torneo cadetto.
L'organico a disposizione di Pala è decisamente giovane. Altri elementi di spicco della formazione blu-celeste sono il portiere Daniel Offredi (28 gare in B), il terzino destro Alessandro Salvi (31 gare in serie B), il centrocampista centrale francese Anthony Taugourdeau (18 "gettoni" in B con Pisa e AlbinoLeffe) e l'attaccante Salvatore Aurelio, che in passato ha vestito anche le maglie di Hellas Verona, Genoa, Cesena e Frosinone con cui ha collezionato 63 presenze e 1 gol nel torneo cadetto.
Domani sera Pala si affiderà al "4-3-1-2": out per squalifica il trequartista Gazo, al suo posto giocherà il lituano Vorobjovs, che agirà alle spalle della coppia composta da Momentè e Pesenti. In difesa è in fortissimo dubbio il terzino Salvi, assente nelle recenti sfide contro Renate e Alessandria: probabile lo spostamento di Ondei sulla corsia di destra con inserimento a sinistra di Cortinovis, anche se non è da escludere l'arretramento di Maietti sulla linea dei difensori e inserimento a metà campo di Geroni.

I precedenti tra i due club. Fc Südtirol e AlbinoLeffe sino sono affrontati complessivamente quattro volte e il bilancio è perfettamente in equilibrio: una vittoria per i biancorossi, risalente all'ultimo match disputato tra le due squadre il 12 gennaio 2014 (2 a 0 firmato da Vassallo e Corazza), due pareggi e un successo per la squadra bergamasca, che al "Druso" non ha mai vinto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NOVARA - Sono 22 i convocati da mister Toscano per la trasferta di Meda di domani alle ore 16 contro il Renate.

Portieri
Lorenzo Montipò, Enrico Tonozzi, Andrea Tozzo

Difensori
Luca Barlocco, Moustapha Beye, Gianluca Freddi, Agostino Garofalo, Desiderio Garufo, Luca Martinelli, Andrea Peverelli, Francesco Vicari

Centrocampisti
Nicolò Bianchi, Daniele Buzzegoli, Lorenzo Dickmann, Simone Pesce, Nicolas Schiavi

Attaccanti
Simone Corazza, Felice Evacuo, Pablo Andres Gonzalez, Alberto Libertazzi, Jacopo Manconi, Gustavo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MONZA - Nel match di domenica prossima la squadra bresciana dovra' fare a meno del portiere Massimo Gazzoli, che deve scontare la seconda delle due giornate di squalifica comminategli dal Giudice Sportivo dopo Bassano-Lumezzane, e dei difensori Giacomo Biondi e Amedeo Benedetti, entrambi appiedati per un turno. Nessuna sanzione per la squadra biancorossa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ALBINOLEFFE - Tanti gli appuntamenti tv in programma nei prossimi giorni per l'AlbinoLeffe e più in generale per la Lega Pro:

- LEGA PRO CHANNEL: su LPC, da venerdì a lunedì, tutte le gare di Lega Pro in diretta streaming e gratuite. Replay e highlights alla fine del primo tempo e subito dopo il fischio finale. E ancora LPC Ondemand per rivedere h24 highlights, approfondimenti, curiosità dai campi, rubriche e immagini esclusive.

- RAISPORT1: venerdì 31 ottobre diretta SudTirol-AlbinoLeffe a partire dalle 20.45 con telecronaca di Giuseppe Galati.

- RAISPORT1: martedì 4 novembre alle 19.15 in studio con Giuseppe Galati per il programma dedicato alla Lega Pro con servizi, highlights e voci dei protagonisti.

- MEDIASET: ogni martedì, a partire dalle ore 18.55, tutti gli highlights di Lega Pro su Premium Calcio. 30 minuti dedicati a immagini, classifiche e approfondimenti sulle migliore azioni della giornata di campionato appena chiusa. Sempre di martedì alle ore 13.00 circa un servizio dedicato agli highlights di Lega Pro all'interno del tg di Italia 1. In replica a girare dal mercoledì al venerdì, ancora su Premium Calcio, tutte le immagini a partire dalle ore 13.00.

- RADIOSPORTIVA: da lunedì a venerdì appuntamento fisso con "Radiosportiva & Lega Pro" dalle 21.00 alle 21.30 e la domenica alle 19.00 con risultati dai campi e classifiche.