Le news non firmate arrivano direttamente dai siti ufficiali delle rispettive società. Grazie.

 

 

Avellino - Qualche grattacapo per mister Ignoffo, tecnico dell'Avellino, in vista del match di domenica contro il Bisceglie. Come riportato da tuttoavellino.it, nell'allenamento di ieri l'attaccante Alfageme si è dovuto fermare per un problema muscolare. Inoltre il difensore Laezza ha rimediato un colpo al dito della mano destra che si è già fratturato. Probabili per la gara contro i pugligli i forfait di Karic e Palmisano. 

Seduta di allenamento col brivido per Giovanni Ignoffo. Nel pomeriggio l'allenatore ha visto fermarsi Alfageme per un problema muscolare e poi Laezza colpito al mignolo della mano destra già fratturato. Ancora lavoro differenziato per Palmisano e Karic che rischiano di restare a riposo anche contro il Bisceglie.

D.L:C.

 

 

 

 

 

Ternana - Stefano Bandecchi, presidente della Ternana, al termine dell'incontro con squadra e staff, come riportato da ternananews.it, ha dichiarato: "È stato un incontro aperto e positivo e voglio sottolineare che non c'è  alcun problema con mister Fabio Gallo che gode della mia piena fiducia. Alla squadra ho semplicemente chiesto di mantenere la promessa di massimo impegno e di rispettare sempre non solo la società ma anche tutti i tifosi della Ternana che hanno risposto in loro grande fiducia. Sono certo che la gara con il Monopoli abbia rappresentato solo un brutto incidente di percorso e che non vedremo più prestazioni come quella offerta domenica scorsa al Liberati".

D.L.C.

 

 

 

 

Lorenzo Benedetti, attaccante della neopromossa Pianese, parla ai microfoni di TuttoC.com delle differenze con la Serie D: "Sicuramente in serie C c'è maggiore fisicità, un aspetto emerso in maniera palese in queste prime partite. Devi essere pronto sotto questo aspetto, perchè ti trovi davanti difensori strutturati. Oltre a questo l'aspetto tecnico è preponderante, inevitabilmente il livello si innalza rispetto a quello a cui eravamo abituati lo scorso anno nella categoria inferiore"

M.P.

 

 

 

 

 

 

 

 

Pesaro - Due elementi sotto osservazione in casa Vis Pesaro in vista del match di domenica contro il Padova. Come riportato da solovispesaro.it, sono da valutare Davide Voltan e Stefano Botta. Il primo ha rimediato una botta al piede contro il Ravenna, mentre il secondo ha accusato un problema muscolare. Entrambi comunque dovrebbero essere arruolabiti per la sfida ai biancoscudati. 

D,L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 Cesena - presso la struttura Villa Orchidee di Forlì, l'attaccante Simone Russini si è sottoposto ad esami strumentali di controllo al retto anteriore del quadricipite destro. Il referto esaminato dal responsabile sanitario del Cesena FC, il Dottor Marco Boschetti, ha certificato l’avvenuta guarigione dalla lesione che l’attaccante si era procurato nel corso della gara con il Carpi. Il calciatore potrà pertanto riprendere la normale attività di allenamento.

M.P:

 

 

 

 

 

 

 

Fermana - Archiviato il successo esterno di Piacenza, il tecnico della Fermana, Flavio Destro, è già proiettato sul prossimo impegno di campionato: il derby contro la Sambenedettese: "Prima non c'era una crisi tecnica - riporta il Corriere Adriatico - ma di risultati. A Piacenza ho visto la voglia di portare a casa dei punti con personalità. Sappiamo ora quanto vale la gara con la Sambenedettese, entrambe le squadre vorranno far bene".

M.P.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Casertana - Salvatore Violante, responsabile dell'area tecnica della Casertana, intervistato da ZonaCalcio.net, ha dichiarato: “Ciro Ginestra è fondamentale in questo progetto. È stata una mia scelta, la mia prima ed unica scelta appena arrivato alla Casertana. Ci tengo a dire, però, quanto ogni singola componente della società sia importante per raggiungere gli obiettivi prefissati. Il nostro top player resta la famiglia D’Agostino, per la lungimiranza imprenditoriale e calcistica. Per deontologia professionale e umana non entro nel merito della passata stagione, di chi ha lavorato prima di me e del suo operato, posso però dire come tutti quelli già presenti qui abbiano a più riprese sottolineato come quest’anno sia cambiato qualcosa. Il lavoro di un direttore sportivo e di una società, nella sua interezza, non è solo di costruire una squadra ma anche quello di gestirla al meglio. Su input del presidente, con tutti i collaboratori del club, dai magazzinieri all’area stampa, facciamo sempre il massimo per mettere i calciatori nelle condizioni ideali per esprimersi al meglio. La riprova di tutto questo è stato il gesto di sabato sera, con i ragazzi sotto la tribuna del presidente per omaggiarlo. Una vittoria morale di uno spessore umano ineguagliabile, non poteva esserci una dimostrazione migliore di unione e apprezzamento per ciò che stiamo costruendo”.

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

Padova - Prime parole da giocatore del Padova per Moussa Sylla che, come riportato dal sito ufficiale biancoscudato, ha dichiarato: "A luglio è venuta fuori questa possibilità, Sogliano è stato a Lens e mi ha proposto di venire in Italia, a quel punto per me è stato semplice dire di sì. Prima di venire qui, ho avuto un incontro con lui e si è concretizzato tutto. Spero di giocare con continuità, sempre di più, c’è un calcio diverso e voglio imparare tantissimo dal calcio italiano. Sono nato nella periferia di Parigi, ho tre fratelli e sono di origine senegalese. I miei genitori a Padova? Penso che verranno, lo spero proprio. Quando sono arrivato ho saputo che c’era qualche compagno che parlava francese come Baraye, Mokulu e Cherif che mi sta aiutando. Sul campo non c’è bisogno di troppe parole o di frasi troppo lunghe, ma sto prendendo lezioni di italiano e spero di poter imparare il prima possibile”.

D.L.C.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rende - Quattro partite ed altrettante sconfitte per il Rende, non è cominciata bene l'avventura di Andreoli sulla panchina dei calabresi. Nel derby contro la Vibonese si è passati dal 4-2-3-1 al 3-5-2 con risultati disastrosi. Biancorossi mai in partita e usciti sconfitti dal Luigi Razza con un secco 3-0 per gli uomini di Modica.

Si cambia, si ritorna al 4-2-3-1 per il prossimo match contro il Teramo. Secondo quanto riportato da La Gazzetta del Sud, a rischiare il posto è Alberto Libertazzi. L'ex attaccante di Juventus e Novara infatti è partito titolare nelle ultime quattro senza mai andare a segno. Possibile lo spostamento al centro dell'attacco di capitan Vivacqua.

A.S.

 

 

                                          

 

 

 

 

 

 

Modena - Sarà una gara speciale per Felipe Sodinha quella di sabato sera tra il suo Modena e la Feralpisalò: l'attaccante gialloblù è infatti un ex del Brescia e ritroverà in verdeblù alcuni compagni del periodo con le Rondinelle. Ne ha parlato coi colleghi del Giornale di Brescia: "Caracciolo e Zambelli? Non vedo l'ora di riabbracciarli sabato, perché non sono solo ex compagni, ma anche due amici veri, a cui voglio bene. Una volta salutati però stop perché per il Modena la partita è fondamentale e ci servono i tre punti". Il brasiliano parla anche di mister Zironelli: "Mi piace moltissimo perché ci fa giocare a calcio, ha delle idee, vuole che la palla sia nostra e che il Modena sia sempre propositivo. Sono certo che se sapremo seguirlo durante la stagione potremo stare in alto e lottare per la promozione".

V.D.

 

 

 

 

 Tutta la C "  -  Via Ugo Foscolo , 33 - 27058 Voghera - Pavia -

Copyright © 1999 Quotidiano Sportivo Tutta la C