NOTIZIE TUTTALAC

 

                                                                                                                

 

 

Pescara - Luca Matteassi, direttore sportivo del Pescara, ai canali ufficiali ha commentato il successo sul Grosseto: "Vittoria preziosissima, oggi siamo riusciti a ottenere i tre punti dopo un primo tempo stupendo, quasi perfetto. Nella ripresa ci siam fatti del male da soli, prendendo gol per colpa nostra e senza riuscire a concludere al meglio 4-5 contropiedi. Ma nella prima frazione i ragazzi ci hanno messo la cattiveria giusta, loro non hanno fatto un tiro in porta. Mercato? Non voglio parlarne perché ancora è lunga. Dobbiamo toglierci da questa situazione in cui ci siamo messi".

S.D.

 

 

 

 

 

 

 

 Cesena - William Viali, tecnico del Cesena, dopo la vittoria contro il Teramo si è così espresso ai canali ufficiali: "Sono contento di come è venuta la partita perché giocavamo contro un avversario complicato e il rischio era quello di esaltare le loro caratteristiche. Invece noi abbiamo cercato di rompere la pressione avversaria e siamo stati molto qualitativi: il rammarico è che non siamo abbastanza cinici. I ragazzi hanno messo molto bene in campo quello che abbiamo provato, peccato per l'episodio dell'autogol che ha un po' sporcato la partita, ma questo fa parte del gioco”.

Per
il tecnico la sofferenza nel finale non toglie nulla alla legittimità dei tre punti: “Anche dopo il loro gol abbiamo gestito bene la partita concedendo pochissimo, mi dà noia solo il fatto che dopo la loro rete abbiamo perso un po' di qualità di palleggio. Nei minuti finali c'è stata un po' di ansia da risultato, ma abbiamo meritato i tre punti e la mia squadra ha fatto una partita eccezionale. Questo Cesena difficilmente sbaglia gli approcci e ha trovato una continuità clamorosa, purtroppo stiamo facendo un percorso importantissimo in un anno in cui lo stanno facendo in diversi. Il livello del girone è molto alto, quindi a maggior ragione quello che stiamo facendo vale ancora di più: la crescita della squadra è davvero notevole e devo dar merito di questo ai ragazzi che hanno una soglia di concentrazione elevatissima”. 

S.D.

 

 

 

 

 

 

 

Palermo - Vittoria in extremis del Palermo che, nell'ultima sfida domenicale del Girone C, supera il Monopoli per 2-1. Successo sofferto per i siciliani che passano in vantaggio al 24' con Valente, per poi farsi riprendere 100 secondi dopo da Grandolfo. Nella ripresa, a tre minuti dal termine, il nuovo e definitivo vantaggio rosanero con Brunori

S.D.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Picerno - Leonardo Colucci, tecnico del Picerno, ai canali ufficiali ha commentato il successo in rimonta, nei minuti finali, contro la Fidelis Andria: "Picerno strepitoso ed emozionante? Sì per come è andata la partita. Anche se, al di là del risultato, come ho sempre detto da quando sono arrivato qui, questa squadra lotta su ogni pallone, cerca di giocare la partita anche quando è in sofferenza e ha un grande spirito di sacrificio. Mi fa piacere che tutta la rosa è partecipe e questo, per un allenatore, è una grande vittoria a prescindere dal risultato".

S.D.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pontedera - Ivan Maraia, tecnico del Pontedera, non fa drammi dopo la sconfitta casalinga col Teramo: "Non facciamo drammi - riporta La Nazione - analizziamo la partita e prepariamoci per Siena prendendo spunto dalla cattiveria agonistica messa dal Teramo che è stata superiore alla nostra. Mi prendo le mie responsabilità per questa sconfitta che comunque è numericamente eccessiva. Non è stata una disfatta come può sembrare dal risultato".

M.P.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fermana - Niente da fare per la Fermana, che quest'oggi è caduta in casa della capolista Reggiana (anche se la vetta è condivisa con il Modena). In sala stampa mister Giancarlo Riolfo parla di rammarico visto che la squadra gialloblù è rimasta in gara fino alla fine nonostante l'inferiorità numerica: "La Reggiana è una signora squadra che ha fatto valere il suo impatto fisico, oltre alle qualità tecniche. Noi abbiamo ribattuto colpo su colpo, cercando di fare quello che è nelle nostre corde. Potevamo fare meglio nel primo tempo, sicuramente le marcature vanno migliorate nell'esperienza dei singoli oltre che nella qualità di reparto. Poi nella ripresa ci abbiamo messo più convinzione, li abbiamo aggrediti negli spazi, abbiamo preso più campo, ma l'espulsione di Malick (Mbaye, ndr) ci ha tolto un giocatore e in queste partite non è semplice già in 11 contro 11. Ma la squadra è rimasta in campo con spirito per provare a tutti i costi a rimettere almeno in parità la sfida. Usciamo senza punti e ci rimettiamo a lavorare forte per la partita di Olbia".

V.D.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

V.Pesaro - Terzo risultato utile di fila quest'oggi per la Vis Pesaro che batte l'Olbia con una rete di Cannavò all'82'. In sala stampa mister Marco Banchini afferma: "Per prima cosa faccio i complimenti ai miei giocatori perché la partita di oggi era difficilissima, non difficile. Come pensavamo l'Olbia ha avuto un atteggiamento attendista, cercando di lavorare in transizione, in campo aperto, la situazione più difficile da difendere per qualsiasi squadra. I complimenti ai ragazzi sono perché sapevamo di venire da due pareggi e la partita in casa di oggi dovevamo vincerla assolutamente. Dovevamo pensare a come vincerla senza avere l'ansia di vincerla a tutti i costi".

"Loro in campo hanno avuto la bravura di capire quando accelerare dal punto di vista del possesso, perché oggi la differenza l'abbiamo fatta lì, quando abbiamo scelto di giocare nelle zone esterne. Sono particolarmente contento di quello che è l'atteggiamento generale, da Gavazzi che, con i più esperti, dà l'esempio e sono contento per i giovani come Cannavò che ha dimostrato l'importanza della testa quando stai fuori ed entri a gara in corso".

"La costante è che con i cambi acceleriamo, con tutti i giocatori che si sentono partecipi e rispettano il compagno che ha giocato, questo atteggiamento fa sì che quando entri dai il massimo. Siamo contenti di aver dato una gioia ai tifosi in casa, i tamburi ci piacciono e continuiamo a battere forte perché il prossimo avversario è forte e impegnativo da affrontare. Dopo qualche ora di giusta adrenalina, pensiamo ad approcciare la nuova settimana con il giusto equilibrio e concentrazione".

V.D.

 

 

 

 tuttalac -  Via Ugo Foscolo 33 - 27058 Voghera - Pavia -

Copyright © 1999 Quotidiano Sportivo Tutta la C