NOTIZIE TUTTALAC

 

                                                                                                                

 

                                                      Reggiana –Feralpi 1-2

REGGIANA: Venturi G., Contessa S., Cremonesi M., D’Angelo Sonny (dal 38′ pt Muroni M.), Lanini E., Luciani A. (dal 26′ st Arrighini A.), Rosafio M. (dal 19′ st Neglia S.), Rossi F., Rozzio P., Sciaudone D. (dal 38′ pt Guglielmotti D.), Zamparo L. (dal 26′ st Scappini S.). A disposizione: Marconi A., Russo S., Arrighini A., Cauz C., Del Pinto L., Guglielmotti D., Libutti L., Muroni M., Neglia S., Porcino A., Scappini S.

FERALPISALò: Liverani L., Bacchetti L., Balestrero D., Bergonzi F., Carraro F. (dal 41′ st Pisano E.), Corrado N., Di Molfetta D. (dal 21′ st Guidetti L.), Guerra S. (dal 31′ st Siligardi L.), Hergheligiu D. (dal 31′ st Damonte L.), Legati E.,  Miracoli L. (dal 21′ st Spagnoli A.). A disposizione: De Lucia V., Castorani M., Corradi M., Damonte L., Farabegoli T., Guidetti L., Khadim D., Luppi D., Pisano E., Salines E., Siligardi L., Spagnoli A.

Reti: al 3′ st Cremonesi M. (Reggiana) al 34′ pt Miracoli L. (FeralpiSalò), al 35′ pt Miracoli L. (FeralpiSalò).

Ammonizioni: al 33′ pt Rossi F. (Reggiana), al 9′ st Cremonesi M. (Reggiana), al 39′ st Guglielmotti D. (Reggiana) al 8′ st Bacchetti L. (FeralpiSalò), al 12′ st Carraro F. (FeralpiSalò), al 32′ st Legati E. (FeralpiSalò).

Espulsioni: al 35′ st Cremonesi M. (Reggiana).

 

 

 

 

 

 

Pesaro. Tra mister Banchini e la Vis Pesaro si conclude ufficialmente il rapporto. Il presidente Mauro Bosco a mezzo stampa in una intervista conferma la risoluzione del contratto dell'allenatore con la società. Ora si apre il rebus sul sostituto, tra i nomi circolati di Maraia, Bigica e Pochesci lo stesso presidente ha smentito che possa essere una di questi tre e che non c'è fretta, anche sul profilo di Maraia non si escludono sorprese. Intanto dalle parole ai fatti, nelle prossime ore partiranno i lavori del nuovo centro sportivo "Pesarello" con finanziamento diretto del presidente che doterà la Vis Pesaro di 2 campi da calcio a 11, uno da calcio a 5 e servizi compresa la nuova sede.

 

Andrea Fabbrucci

 

 

 

 

Teramo - Sandro Federico, direttore sportivo del Teramo, è intervenuto nel corso della trasmissione 'Missione Playoff' in onda su Sportchannel 214, come raccolto dai colleghi di TuttoAvellino: "Playoff? Mi aspettavo più o meno questi risultati, la Reggiana ha perso con la Feralpi, che è un'ottima squadra, quindi non è una sorpresa. Bene le squadre del Sud, il Palermo e il Catanzaro. Chi è la favorita? Mi aspetto una finale tra Padova e Palermo. Ma occhio al Catanzaro, con l'outsider che potrebbe essere la Feralpi". 

Sull'Avellino: "Rastelli in pole come nuovo allenatore? Io sinceramente andrei su profili diversi, non mi piacciono i ritorni. Io andrei su Aimo Diana, Stefano Vecchi o Michele Marcolini, che sarebbe sì un ritorno ma praticamente non ha mai allenato del tutto, visto che poi l'Avellino non fu iscritto a quel campionato. Sono allenatori che seguo con costanza e possono essere scelte importanti". 

Su calciatori che hanno dubbi nel restare: "Meglio lasciarli andare, Avellino ha bisogno di gente motivata al massimo, per dare tutto alla maglia. Se qualcuno ha dei dubbi è meglio lasciarlo andare, una piazza come Avellino è come una B, quindi non si possono avere dubbi nel restare".

V.D.

 

 

 

 

 

 

Siena - L'ex difensore Bruno Cirillo, intervistato da La Gazzetta dello Sport, ha parlato anche della sua esperienza a Siena: "Ho vissuto due anni davvero positivi. Ho avuto l’onore e il piacere di giocare con grandi calciatori, ricordo in particolare Chiesa e Taddei, ma anche Cufré, Flo, Ventola e tanti altri. Era una squadra davvero fortissima e un gruppo coeso. Al Siena auguro di tornare presto in Serie A, merita sicuramente palcoscenici migliori rispetto alla Serie C”.

G.P.

 

 

 

 

Catania - Orazio Russo, ex responsabile tecnico del settore giovanile del Catania, ai microfoni de La Sicilia augura allo scomparso club rossazzurro una pronta rinascita: “Per come si è chiusa la stagione, i tifosi sono stati i più penalizzati. In questo momento possiamo solo augurarci una rinascita importante, degna della piazza. Catania senza calcio non può stare e vedere i playoff con altre squadre impegnate al posto nostro mi fa solo stare male. La città vorrebbe tornare a parlare solo di calcio. Lavorare a Catania dovrebbe rappresentare una sfida stimolante e avvincente. Le difficoltà del mondo del calcio le conosciamo, ma esistono in tutte le piazze. Mi auguro che si presenti un personaggio che abbia il desiderio di riportare l’entusiasmo in città, serviranno soprattutto le risorse. Catania deve rinascere e sicuramente lo farà. Dovrà ripartire dalla D, ogni altra categoria sarebbe l’ennesima batosta per questa città. I giovani Flavio Russo ed Emanuele Pecorino? Ho ammirato la crescita di molti ragazzi talentuosi, si è perso un grande patrimonio. Flavio è giovane di prospettiva, sa cosa vuole ed è destinato a fare grandi cose. Emanuele ha avuto un’annata complicata ed è stato sfortunato, ma con la sua caparbietà otterrà i risultati che merita”.

G.P.

 

 

 

 

 

 

 

 

Bari - Interventi per un valore di 1.5 milioni di euro per lo stadio 'San Nicola' di Bari, finanziati dal bando ICS 2021 “Sport Missione Comune” e consentiranno un adeguato sistema di illuminazione agli sportivi e agli spettatori e per le riprese televisive. Saranno utilizzati proiettori a tecnologia led in grado di assicurare i livelli illuminotecnici necessari allo svolgimento di tutte le attività sportive agonistiche. L’impianto d’illuminazione verrà dotato di un sistema che potrà creare effetti di luce colorate, come già fatto per il Ponte Adriatico e Piazza Moro, saranno inoltre sostituiti i due tabelloni luminosi presenti in cima alle due Curve.

Hanno parlato l'Assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso: “Con questo provvedimento completiamo la riqualificazione impiantistica dell’impianto sportivo che necessitava di diversi interventi di ammodernamento, adeguamento e manutenzione straordinaria. Ovviamente utilizzeremo un’illuminazione a led, come stiamo facendo da tempo in tutta la città, anche perché consente di ottenere diversi tipi di vantaggi: un risparmio economico rilevante sugli interventi di manutenzione, una sensibile riduzione dei consumi fino all’80% e un miglioramento oggettivo della qualità della luce e del confort illuminotecnico. Inoltre, utilizzando i ribassi d’asta, potremo sostituire entrambi i tabelloni, diversamente dall’ipotesi iniziale che ne prevedeva solo uno, e acquistare un software per una gestione integrata delle luci e dei led wall. Stiamo anche lavorando per dotare l’impianto di un sistema di luci colorate rgb in grado di realizzare effetti scenici colorati in linea con quanto già fatto per altre opere pubbliche o monumenti importanti della città, quali il ponte Adriatico e la fontana di piazza Moro”.

E l'Assessore allo Sport Pietro Petruzzelli: “Questi ulteriori interventi si aggiungono ai tanti programmati e realizzati in questi ultimi anni, dalla sostituzione dei seggiolini ai lavori di ristrutturazione di diverse componenti strutturali ormai obsolete. Una programmazione puntuale che ci consentirà di rendere lo stadio San Nicola omologabile al campionato di serie B e non solo. Siamo molto soddisfatti per aver reso decisamente più moderno e funzionale il nostro stadio, che resta l’impianto sportivo più importante della città”.

V.D.

 

 

 

 

 

 

Foggia - Ai microfoni di foggiacittaaperta.it, il presidente del Foggia Nicola Canonico ha voluto smentire seccamente l'ipotesi di una cessione del club: "Tutte baggianate". Le notizie sulla possibilità di cessione da parte mia delle quote del Calcio Foggia sono assolutamente false. Come già accaduto in passato, c'è qualcuno che si diverte a destabilizzare l'ambiente. Non so chi abbia interesse a questo. Zeman? La prossima settimana, probabilmente martedì, dopo una chiacchierata, valuteremo il da farsi a 360°. La scelta non riguarderà solo l’aspetto tecnico. Non è comunque l’unico allenatore in Italia. Non sono venuto qui per fare la comparsa. Penso di aver dimostrato serietà quest’anno dando solidità alla società e consentendo a tutti di affrontare una stagione senza patemi d’animo".

G.M.

 

 

 

 

 

 

Taranto - Intervenuto nel corso di Rossoblu, in onda su Antenna Sud, l'esterno offensivo Gianluca Mastromonaco ha fatto un bilancio dei due anni in riva allo Ionio: "Direi che sono stati due anni molto importanti, nella prima stagione siamo partiti a fari spenti ma sapevamo che il nostro obiettivo era quello di vincere il campionato. Fissato l'obiettivo, abbiamo seguito mister, direttore e presidente e siamo riusciti a vincere. Poi quest'anno - riporta mondorossoblu.it - non era così scontato ottenere la salvezza, il campionato era molto competitivo. Abbiamo fatto un girone di andata abbastanza importante, poi nel ritorno abbiamo trovato un o' di difficoltà ma l'obiettivo era quello di salvarci e lo abbiamo fatto in anticipo. E adesso ho sentito in questi giorni le parole del presidente che parlava di obiettivo playoff per la prossima stagione. Taranto è una città che ti dà tantissimo se tu come calciatore riesci a trasmettere qualcosa, i tifosi ti danno tantissimo. E' una piazza giustamente esigente e questo calore non si vede da tutte le parti"

M.P.

 

 

 

 tuttalac -  Via Ugo Foscolo 33 - 27058 Voghera - Pavia -

Copyright © 1999 Quotidiano Sportivo Tutta la C